Crea sito
Mar 24, 2016

Posted by in Home, Magia delle Campagne, Ul Me Paes | Commenti disabilitati su La Notte delle Segnature

La Notte delle Segnature

La Notte delle Segnature

La prima cosa che ebbi a conoscere in riguardo alla magia delle campagne,

furono le segnature. Nate da uno strano miscuglio di preghiere tratte da vecchi libri da Messa, santini smunti, e usi pagani, uniti all’ uso di erbe e prodotti semplici della campagna e dei boschi, erano un’ ancora di salvezza, assieme alla fede, per il popolino che non poteva permettersi cure e interventi medici. Solo gli Speziali potevano dare sollievo , ma la scienza era molto lontana dal dare grandi risultati. Inoltre la miseria non dava scampo.. ed ecco che le guaritrici e i guaritori , con le formule a loro tramandate diventano punto di riferimento e  sollievo per la povera gente che ricambiava i loro servigi con i prodotti della terra e della campagna.

La Notte Delle Segnaturefire

Quella sera la cera si fondeva sul piccolo contenitore vicino alla stufa. La cera della candela benedetta alla candelora, non andava mai sprecata. Un unguento miracoloso  nasceva quella notte del Venerdì Santo. Le segnature si tramandano in date particolari: la notte di Natale, San Giovanni e al Venerdì prima della Pasqua. Passate da madre a figlia, da donna a donna della stessa famiglia anche solo spirituale.

Io credo che la molta efficacia delle segnature dipenda dalle vibrazioni. Il ripeterle per secoli, con fede, hanno loro caricato di quel potere che le rendeva e le rende tutt’ ora valide.

Un oggetto o un rito diventa forte se costantemente tenuto in vita, nominato, caricato di intenti.

Così come le radici degli iris selvatici che , raccolte con ritualità, venivano incise fino a trarne effigi dalle sembianze umane. accudite e nutrite di pensieri e gesti richiamavano su di sè il potere degli antichi fino a incarnare gli antenati o come numi tutelari del casato.

Una altare dedicato agli antenati era posto sulla mensola del camino.. foto, ricordi e una candela spesso accesa.

strepaIl camino era il centro della cucina, ove si svolgevano le mansioni più sacre.. fare il pane, cucire, cucinare e  magicare. Ed è lì nella grande cucina e alla  pietra focaia, ai piedi del camino, che si celavano i segreti delle segnature di famiglia, tra le ceneri, dove il confine tra il mondo infero,e quello umano trovava un passaggio. Per mondo infero si intende un altra dimensione che custodisce le anime, senza tempo, impregnata dei grandi misteri.. ma di questo ne parlerò un’ altra volta.. e la magia continua…

Strega Fata degli Incanti -B.C.

Comments are closed.