Crea sito

Ferragosto

Ferragosto ha antiche valenze pagane, è il prolungarsi di Lammas- Lughnasat. la forza del fuoco e del sole e  richiama anche le energie di tutti 4 gli elementi.Per tradizione si associa, secondo la tradizione Cristiana all’ Assunzione di Maria in cielo. Questa ricorrenza potrebbe ricollegarsi ai culti, antichissimi di Iside e della Grande Madre. La stella Sirio, detta dagli Egizi Sothis, era identificata proprio con Iside. Spesso , da ragazza, ci si ritrovava a osservare questa stella in estate e mio padre me la mostrava in quanto in questo periodo è maggiormente visibile a occhio nudo. Per gli antichi, quando questo astro, per molti giorni, non era visibile, simboleggiava la Dea che riposava o passava nel mondo dei morti, al contrario quando era luminosa, brillava di gloria e si fondeva in unità al marito Osiride e al figlio Horus. Anche qui si rinnova il concetto di trinità rintracciabile nelle maggiori religioni. Questa festa ha quindi forze maschili e femminili, il periodo è interessato dalle forze maschili del leone (gli Dei e il Sole) e da quelle femminili della vergine ( le Dee , la Dea madre, Iside).

Per rimando all’ energia del fuoco esso è dedicato al sole ma anche a Zeus e alla sua potenza.In questo mese si onora anche Athena che come Bright rappresenta la calma , la saggezza, la capacità di giudizio che ritroviamo tra le caratteristiche del segno della vergine. Il ringraziare i 4 elementi è un elemento importante di questo giorno: la terra legata al segno della vergine e alla sua concretezza, il fuoco che è la luminosità, l’ acqua da cui la Grande Madre risorge per portare purificazione e salvezza e l’ aria portatrice della luminosità del sole e delle nuvole apportatrici di pioggia benefica.
Ecco dunque una lode per i 4 elementi e gli Dei che i questo periodo ci possono aiutare e che vanno comunque ringraziati sempre. Dopo aver disposto i simboli dei 4 elementi sull’ altare e i simboli degli Dei da onorare  si può recitare questa o altra lode secondo  necessità e secondo ciò che il nostro cuore detta:

Terra, aria, acqua , fuoco,

energie forti e vitali che accompagnate il nostro cammino e che tutto ci donate,

a voi lode e ringraziamento con questi simboli che vi rappresentano.

Terra che ci sostieni,

Aria impalpabile,

Acqua ventre fecondo della Dea,

Fuoco che dai luce e calore,

il vostro Spirito vitale è soffio dell’ Esistenza

e con l’ energia dell’ universo tutto si fonde per creare perfetta armonia.

Grande Athena , saggia Bright, donate saggezza all’ uomo perchè rispetti queste forze per il bene del nostro pianeta e il perpetrarsi della vita.

Grande Zeus, luminoso Sole , sia la nostra esistenza ammantata della vostra forza, potenza e luce, siate le guide sicure verso le giuste decisioni ,perchè solo l’ armonia possa accompagnare la nostra presenza e tutti gli esseri viventi siano da noi rispettati.

Sia begnino lo sguardo della Grande Madre su di noi ,e la Dea Vittoria ci porti trionfo nelle imprese!

A voi Grandi Dei ,a voi ,

amorevoli Dee,

il nostro grazie…a voi onore e gloria.

Strega fata Degli Incanti-B.C.

Read More

Notte delle Stelle Cadenti

Nei tempi antichi le stelle cadenti erano viste con timore poichè si riteneva fossero  lacrime delle Divinità e quindi foriere di cattive notizie e dolori. Per l’ astrologia cinese non era da meno, ma col tempo la leggenda di San Lorenzo ha preso il sopravvento e le meteoriti diventarono un appuntamento poetico per chiedere la realizzazione di desideri.
In realtà le stelle cadenti non si possono definire stelle vere e proprie ma piccole particelle polverose, residui di rocce bruciate che cadendo nell’atmosfera disegnano una scia luminosa.
Si  concentrano in zone dello spazio e se la terra vi passa in mezzo, formano una pioggia di scie. Questo avviene in determinati periodi dell’ anno, poi se hanno una direzione che si trova sulla traiettoria di una costellazione ne prendono il nome.
Nel caso di San Lorenzo , la pioggia è prevista tra il 9 e il 12 agosto, anche se manifestazioni minori possono avvenire dalla fine di luglio fino oltre la metà di Agosto.
E’ la cometa Swift-Tuttle (Halley) a essere  responsabile dello sciame di San Lorenzo definito delle Perseidi.

La poesia di Giovanni Pascoli, X Agosto, rievoca la morte del padre del poeta , morto appunto in questo giorno, a causa di un assassinio, riportando l’ antica connotazione negativa di tale data:

San Lorenzo , io lo so perché tanto
di stelle per l’aria tranquilla
arde e cade, perché si gran pianto
nel concavo cielo sfavilla.

Anche la morte di San Lorenzo è stata modificata dal mito.

La leggenda popolare narra  infatti che, 258 d.C. all’inizio di agosto, l’imperatore Valeriano emanò un editto che condannava a morte tutti i vescovi, i presbiteri e i diaconi.
Il 10 agosto  Lorenzo,  fu arrostito vivo su una graticola di ferro,e le scintille e i lamenti del Santo ancora vagano nel cielo sotto forma di scie luminose. 
Questo racconto non è stata convalidato e sembrerebbe che San Lorenzo fosse morto invece decapitato.

Ma la leggenda vuole attribuire un immagine più romantica a queste notti in cui le particelle luminose sono un fenomeno prezioso, un dono da parte dell’ Universo che vuole farci partecipe delle sue danze. Così a ogni stella cadente si chiede la realizzazione di un sogno…

Piccole frasi da recitare per l’ avverarsi dei desideri: 

Cade una stella e tutto si avvererà
in questa notte rima che corri,
il desiderio mio si in alto giungerà,
prima che l’ anno si concluda il suo  
compiersi vedrà.
(Stella Fata Degli Incanti -B.C)©

Dei dagli occhi di stelle,
le vostre lacrime non siano di dolore,
ma il compiersi di un amore,
che vi ha toccato il cuore.
E in questa commozione, 
esaudite a ciò che anelo,
e alla gioia brindate in cielo, 
gocce di nettare sulla terra, 
per i mortali alzare gli occhi e veder di nuovo 
cader una stella.

(Stella Fata Degli Incanti- B.C.)©

Un pezzo di carbone,
raccolto i questa magica notte protegge e aiuta 
contro le febbri,
un tempo lo scioglievano nel vino,
ricetta antica ma che si sconsiglia per motivi ovviamente igienici, 
tuttavia tenere in casa un pezzettino di carbone è un piccolo amuleto 
portafortuna.

(Stella Fata Degli Incanti B.C.).©

Read More

Il Pendolino

pendoloSul pendolino sono stati effettuati studi ed esperimenti ampliandone l’ uso nel campo della radioestesia, della divinazione e a scopo diagnostico. Ovviamente si tratta di esperimenti, nel caso di patologie o sintomi è opportuno rivolgersi sempre al medico. Spesso usato anche nella ricerca di persone e oggetti scomparsi, il pendolino è uno strumento antico. A livello indicativo dovrebbe avere una forma piramidale con la punta rivolta al basso e sospeso a una catenella di circa 20 cm. Perfettamente equilibrato il suo peso ideale è di circa 30-40 grammi. I più usati sono in metallo quali ottone e rame ma ve ne sono di bellissimi in pietra e cristallo. Le donne di campagna, non avevano sempre possibilità di avere un oggetto così perfetto quindi ripiegavano l’ attenzione sull’uso di un anello appeso a una collanina. Molte volte si apriva l’ iniziazione a divinazioni nel mese di Giugno, in occasione del Solstizio. I giorni di Pietro e Paolo erano propizi per dare uso allo strumento ed ad altri metodi divinatori legati ad esso. Prima del suo utilizzo andrebbe purificato. Per chi è esperto di visualizzazione basterà “inondarlo” di energia purificatrice con luce bianca-dorata (idealmente quella solare). Poi si può esporlo alla Luna Piena. Metodi alternativi sono, secondo materiale,  acqua, appoggiarlo alla terra, metterlo sotto sale (avvolgerlo in un panno nero per evitare che l’ erosione salina lo rovini).
Bisogna crearsi un codice proprio per poterlo usare. Il pendolo sembra assumere il compito di divenire un prolungamento energetico di chi lo usa. I primi tentativi e test vanno eseguiti in un luogo pulito e tranquillo dove le energie sono armoniose e favorevoli, le gambe non andrebbero incrociate per non ostacolare il flusso energetico, vestiti comodi. La catenina del pendolino va tenuta tra l’indice e il pollice con il gomito poggiato su un piano, il braccio e la mano formeranno una sorta di gru. Svuotate la mente da ogni pensiero, il pendolo non va influenzato, ed entrate in stato di trance medio-profondo. Con una certa pratica si dovrebbe percepire quando si è pronti ad iniziare. Partite con domande semplici di cui sapete la risposta, in modo da individuare i movimenti che segnano il si e quelli che segnano il no. Si possono usare, in un secondo tempo delle tabelle. Aspettate che il pendolo si muova da solo, non va scosso o lanciato per velocizzare i risultati. Molti radioestesisti tengono del rame sotto i piedi per scaricare le forze negative eventualmente caricate. Bisogna sempre accettare le risposte, essere onesti con Sè Stessi e non fare un milione di volte le stesse domande. Acquisito il metodo ci si potrà allenare ma usiamo il buon senso. Col tempo il pendolino potrà essere usato per comunicare con entità. Il pendolo, come molti oggetti di uso esoterico” a volte viene perso. Una sparizione spesso solo momentanea. E’ un segnale dell’ Universo per farci capire che è ora di una pausa o che l’ oggetto è troppo carico. A volte si ritrova lo strumento in luoghi impensabili.

Strega Fata Degli Incanti-B.C ©

Read More