Crea sito
Mar 19, 2017

Posted by in Una Strega a somma Lombardo- Libro | Commenti disabilitati su Acqua della Regina d’ Ungheria

Acqua della Regina d’ Ungheria

Marie Meurdrac visse nella Francia del XVII secolo. Nel 1625 si unisce in matrimonio col comandante Henry de Vibrac. Da quello che ora è un piccolo sobborgo di Parigi Marie ebbe a trasferirsi col marito al castello di Groisbois. Divenuta amica della contessa de Guiche ottiene di aver accesso ai trattati della nobile. Le sue ricerche le permisero di divenire un’ eccellente chimica e di scrivere un trattato alchemico-spagìrico che passerà alla storia .
“La Chymie cha¬ritable et facile, en faveur des dames” (1674. In esso è contenuta la ricetta della regina d’ Ungheria a cui è dedicato un capitolo del mio romanzo. e di cui posto  la ricetta.

L’acqua della Regina d’Ungheria ha molte varianti. Donata da un eremita ebbe pregio di ridare salute e bellezza alla settantenne sovrana che fu chiesta in sposa dal regnante di Polonia. Proposta mai accettata dalla Regina.
Sembra che la nobile si sia dedicata un intero anno alla cura con la portentosa ricetta che qui posto al solo titolo di conoscenza.

Due libbre di acquavite che abbia subito distillazione per 4 volte
ventidue once di rosmarino in cime e fior i da porre in un vaso chiuso per cinquanta ore.
Distillare poi il tutto in un alambicco a Bagno Maria.
Ogni sette giorni se ne prenderà una dramma (3,89 grammi) in un brodo di carne. Inoltre ogni mattina , la risveglio si userà per lavare il viso e gli arti malati sulla quale si strofinerà.


Ricetta ispirata dal trattato “La Chymie cha¬ritable et facile, en faveur des dames” (1674)  di Marie Meudrac- L’ immagine è tratta dal web senza citarne la fonte, se qualcuno ne reclama i diritti sarò prontamente rimossa.

Comments are closed.