Crea sito

Eclissi Settembre 2015

luna-rossaPoco dopo le 2.00 del mattino di Lunedì 28 Settembre, quando la Luna si troverà in Perigeo (punto più vicino alla Terra), il nostro satellite si tingerà di color rosso a causa di un eclisse. Ogni eclisse abbiamo già visto, coincide con la Luna Piena, la tinta di cui si adornerà la Luna varia secondo la rifrazione solare.La totalità del fenomeno sarà visibile attorno alle 4.00 del mattino quando la Luna avrà raggiunto la massima zona d’ ombra.

Anche questo cambio di stagione vede un eclisse ad foglie-autunno-animateaccompagnarlo. Come nel caso dell’ equinozio di Primavera ora l’ equinozio d’ Autunno a essere interessato al fenomeno.

 La luna di Settembre è la luna dell’ uva e del passaggio, all’ Autunno, L’ Ultima Luna del Raccolto, delle Foglie Gialle o Cadenti. Dai prodotti che la natura ci regala in questo periodo la luna prende i nomi: luna delle Castagne,Del Mais,Del Fieno,Delle Prugne ,Del Gelso. Del Fresco…E’ la luna dei Canti e del mese sacro per la raccolta del legno che scalderà nei mesi freddi a venire.Nei paesi orientali è il Choyo-no-sekku o il Kiku non sekku,nono mese i cui si beveva vino o sake aromatizzato al crisantemo per allungare la vita.Si mangiavano castagne con riso e bollito e si ammirava la luna.E’ un momento di riordino , in ogni senso , di riorganizzazione e di equilibrio.Le divinità legate a questo periodo sono: Demetra, Cerere, Iside, Nephthys, Freyja,Thoth,Ch’ang-O..la Dea cinese della luna che vive sull’ astro d’ argento in solitudine per aver voluto proseguire il suo percorso spirituale, alla ricerca della Dea che ognuna di noi racchiude!
fateLe fate si raggruppano , ballano nel cerchio e sono loro gli spiriti del mese.I colori per l’ altare, le tovaglie ecc.. sono il marrone,giallo-verde e giallo, ma non mancheranno decorazioni e centrotavola di uva , nocciole, mele e mais.La bevanda il vino o il succo di mela per i bambini…Questa luna va contemplata : dedichiamo un pensiero a Ch’ang-O, per ottenere l’ aiuto nella nostra crescita , per vincere la solitudine , per saperla affrontare, per la nostra crescita nei momenti difficili e dolorosi..Riordiniamo la nostra casa, riorganizziamola e facciamo così dei nostri pensieri! Riposiamoci , prendiamo una pausa tutta per noi… meditiamo e coccoliamoci!

 

Read More

Eclisse

L’ eclissi di Luna avviene quando la Luna è in fase Piena e la Terra si trova tra i due satelliti, Sole e Luna, creando un ombra che oscura la Luna . Tuttavia i raggi solari rimangono curvati a causa dell’ atmosfera per cui, attraversano l’ ombra tingendo la luna di rosso. Quando è la Luna a porsi tra Terra e Sole avviene l’ eclissi Solare, così come viene evidenziato nel disegno posto sotto

Quando la luna  attraversa il cono di penombra , l eclissi sarà appunto di penombra, se si immerge in modo limitato nel cono d’ ombra è Parziale, Totale quando è immersa completamente nel cono d’ ombra. 
L’ eclissi anulare avviene quando il corpo è maggiore dell’ occultatore. In questo caso non viene oscurato completamente ma solo in centro, lasciando il disegno di un anello luminoso..
Se questa visione è possibile solo da alcune zone, mentre da altre l’ eclissi appare totale essa prende il nome di ibrida. 

Anche alcuni satelliti di Giove e i pianeti Venere e Mercurio formano eclissi ,
La luna piena è fenomeno basilare perchè avvenga un eclissi, ma ciò non avviene tutti mesi poichè questa dipende anche dall inclinazione del piano orbitale lunare. L’ eclissi avviene quando sole , luna e terra sono allineati. Durante un eclissi la luna assumerà tonalità diverse secondo il grado di qualità dell’ atmosfera.
Gli antichi vedevano presagi da queste tinte, e vedevano l’ eclisse con timore. L’ oscuramento di un corpo luminoso celeste faceva pensare che le tenebre avessero una seppur momentanea vittoria sulle forze del bene e della luce. Da qui i presagi funesti.. Molti vedono l’ eclissi come una sorta di unione di potere tra sole e luna e questo renderebbe più potenti gli incanti, altri come una  sorta di fermo da vivere con timore. Per gli Indù l’ eclisse indica la testa tagliata del demone Rahu decapitato da Visnù. Gli indiani durante le eclissi si buttavano nei fiumi  allo scopo di ripararsi e purificarsi. I  lapponi ritengono   che essa avviene quando il diavolo passa davanti al sole o alla luna  . I Cinesi pensano  ad un mostro che racchiude in una mano il sole  e nell’altra la luna. I Persiani  raccontano  che Dio chiude  il sole in una scatola azzurra  e nel momento in cui,vuol punire gli uomini manda un angelo a chiudere la scatola,per toglier loro la luce. Gli indigeni  del Messico paragonavano  il sole e la luna a marito e moglie; l’eclissi era indizio di un litigio  fra coniugi. Immagini del mito che spingono a pensare che l’ eclissi sia un momento in cui le energie lottano per trovare un loro equilibrio. 
La cosa più semplice è purificarsi. Cercare di non esporsi all’ oscuramento dell’ eclissi, anche nel caso  non riguardasse il luogo  dove ci potremo trovare.
Un bagno di sale e erbe purificatrici alla fine del fenomeno, o comunque nella giornata stessa.
. Molte streghe vedendo appunto un unione delle energie di sole e luna creano incanti per sciogliere o risolvere problemi di vecchia data. Alcune vedono nelle fasi dell’ eclissi il Triplice volto della Dea.)O( 

Read More

Slegamenti

Il temporale ha spento le luci, il fresco ha rubato  al posto del caldo eccessivo di un estate troppo calda.
Lo sbalzo fa lo stesso effetto delle notti ai monti, quando , anche in agosto, ci si copre col trapuntino.
Ho acceso una candela, il profumo mielato riempe la stanza. Un aroma candelabroche è spesso presente in casa mia da quando mi sono data alla lavorazione della cera d’ api.
Così è stato per secoli pensavo, calava il crepuscolo e le serate come questa erano accompagnate dalla fiamma di una candela. Per i più fortunati l’ odore del miele, per i più poveri il sego o l’ olio della lanterna, e non era certo un aroma gradevole.
Il tempo passa e piccoli rumori rompono il silenzio della stanza.. si perdono i pensieri… e mi viene l’ idea di andare a cercare vecchi appunti e manoscritti.
baule04Li avevo raccolti tempo addietro e per qualche motivo erano rimasti nella cassapanca.. ora quella serata di bufera mi ha riacceso il ricordo.
Spesso volo, nelle antiche epoche con la fantasia, rielaboro i racconti delle donne sagge e mi sembra di essere immersa nell’ atmosfera di un luogo e un tempo passati.
Queste anziane che vivevano di segnature, preghiere e carità avevano come unica ricchezza la loro Conoscenza. Erano per la maggior parte donne nubili o vedove, senza figli. Passavano pomeriggi a curare, pregare e avvolte da un manto di mistero erano chiamate quando occorreva un consiglio saggio. Alcune erano sposate, con prole e nipoti e lasciavano il loro “mestolo” (potere) a una discendente.
Tra le magie che erano richieste vi erano i legamenti, ma anche fatture. Strega_scopaLe fatture non avevano lo solo scopo di far soffrire fisicamente, ma erano anche vendette di donne e uomini gelosi. Il senso del possesso legava l’ amato (ora odiato)bene a non amar mai più nessun altra persona.
Gli slegamenti servivano a liberare il malcapitato:

In una boccetta di vetro raccogliere le acque di sette chiese
siano raccolte in tre giorni
e date da bere a colui che col cibo o bevanda è stato legato.
Dicendo la formula perchè sia sciolto dal malefizio.

Uno dei motivi per cui si usava acqua delle 7 chiese era che spesso l’ uso di umori corporei era alla base di questi legamenti e le magare li “consacravano” in chiesa con particolari formule.
Questi  composti magici si lasciano anche asciugare al sole, e polverizzati, venivano messi in bevande.

Anche il pane era spesso usato per queste magie. Bagnato col sudore diventava oggetto magico per rinnovare un rapporto in crisi.

Una malia per annullare un legamento fatto sui sentimenti è racchiuso in una vecchia filastrocca:

Se il tuo cuore è chiuso all’ amore per effetto di un ammalio,cancello
una mattina fresca di rugiada
quando la Luna discende a sparire
recati al vecchio cancello e compi 3 nodi
ove racchiuderai il malefizio.
Alle parole di preghiera andrai a inginocchiarti e poi donerai al luogo tale intreccio.
Nei giorni a seguire giungerà una donna
se presa dall’ incanto del fare curioso di tale treccia, si accingerà a disfarla
allora e solo allora sarai libero da ogni incanto….

Un metodo antico per disfare i nodi di un legamento si avvale dell’ uso di una specie di Scala della strega in cui far “concentrare ” la negatività, il blocco. Con uno speciale procedimento si attua poi la disfattura.
Di ciò nulla è provato per certo, nè  fatture nè  liberazioni. Tutto rimane nel campo dell’ Antica Arte e delle tradizioni.
Nell’ attesa che la scienza elabori l’ uso di certe energie, al profano rimane solo il libero arbitrio se crederci o meno… ma una raccomandazione. I veri fantasmi sono quelli dell’ ignoranza, del nascondere le debolezze dietro un presunto malefizio. Diventando forti e ricchi di Conoscenza ogni incantesimo sarà solo un contorno, un ricordo del passato da tenere come prezioso tesoro dei tempi antichi, poichè in Noi è la forza.

Read More

Scala Della Strega

Un tempo si diceva , le Streghe usassero strani unguenti , che per i poteri delle erbe in Esso contenuti portavano al volo (astrale) e al Sabba. Alcuni dicono che questi voli fossero frutto di allucinazioni, altri che era un volo astrale. Oggi sappiamo che sono le capacità della Conoscenza che permettono divinazione, incanti e quant’ altro.
La magia è un cammino e non la bacchetta magica della fatina di Cenerentola.
Tutto è nella mente e nella capacità di dirigere le energie. Ma a volte l’ Universo lavora in modi e tempi che non comprendiamo (specie se si è all’ inizio del Percorso).
Ma non tutte le Streghe di un tempo usavano unguenti o polveri. Molte di Loro , Sagge e conoscitrici del loro potere imprimevano in oggetti la loro forza. Costruiti con oggetti semplici, trovati in quello che la campagna offriva,diventavano opere di energia.
Così la Strega che viveva vicino alla spiaggia raccoglieva conchiglie e piume di gabbiano, quella della montagna ramoscelli, piume colorate e sassolini particolari.
IMG0290ATra questi oggetti vi è la Scala Della Strega, un intreccio di nodi , ottenuti un tempo dalla canapa e in tempi più moderni da cordoncini colorati.
Le Nobildonne dedite all’ antica Arte avevano pregiati nastri a disposizione, ma le anziane del paese, quelle che vivevano di segnature o del frutto delle campagne, ottenevano questi oggetti da erbe, lino e canapa. Nell’ uso pratico della magia nera si usava canapa o lino neri in cui fare nodi mentre si bisbigliava il malefico intento. Di solito il tutto si svolgeva in luogo dove ci si poteva porre dietro al soggetto da affatturare. Magari a una riunione pubblica o spettacolo popolare o processione, l’ anziana teneva in una vecchia borsa l’ occorrente e intrecciava tenendo il tutto tra le pieghe del grembiule.
Posta in un luogo vicino alla vittima aveva significati diversi secondo direzione :
Terra del Nord , fredda e potente racchiudi come un muro ogni contatto, sparisca il nemico dalla mia via neppure il suo nome mi venga sillabato.. immattinente egli se ne è andato
Sole che sorgi (Est) rinasca in cuor di chi mi ha ferito l’ antica cavalleria e si scusi con me per ogni angheria
Caldo sangue, (Sud) forza cocente cerco vendetta solamente
Acqua delle emozioni (Ovest) salga in petto il dolore, si rigiri nel rimorso chi mi ha ferito, si perda nel fiume del suo struggimento.
Scala Della Strega e potere magico

Si faceva con 3 corde colorate e si recitava la rima a ogni nodo per usi personali (Amore lavoro ,ecc). IMG0291AIl Cordone di potere si realizza con una corda nera a cui apporre 7 nodi di cui 4 avranno i simboli dei 4 elementi e 3 saranno adornati di alcune pietre (Adularia, ametista e Quarzo). Le nonne usavano invece pietre di fiume colte al crepuscolo. Si porta in vita per 7 giorni alla Luna Piena poi si pone in una scatola di legno nera avvolta in seta.
Al mese successivo, sempre in Luna Piena si focalizza i pensiero sulla corda come se fosse un prolungamento di Noi Stesse. Si solleva alla Luna e si consacra.
Ho visto Scale fatte di pietre, nastri e e frammenti di specchio. Piume e conchiglie. Non ritengo opportuno postare formule di legatura o cattivi influssi. Ritengo la magia un atto per crescere. Attraverso di Essa ci si avvicina alla storia degli uomini, alle culture e alle arti. Tutto ciò è Conoscenza. La pura teoria che ci fa scoprire la magia delle campagne ci rapporta alla storia, quella dimenticata, del popolino, cui anche attraverso di Esso si è fatto la storia…

Read More