Crea sito

Le Tinte dell’ Arcobaleno

In questi giorni i temporali hanno dato pausa all’ estate. Potenti venti e tuoni hanno dipinto il cielo di un grigio intenso per poi colorarne la volta delle tinte dell’ arcobaleno. Fenomeno bellissimo, denso di leggende e tradizioni, mitologia e magia. Una sorta di unione tra cielo e terra, tra le dimensioni: quella umana e quella Divina.arco

Le due estremità: portali per altri mondi. Mondi legati alla natura, al piccolo popolo ma anche alla Dea, Per la sua purezza, i suoi colori e la magnificenza. Se si ripensa alla simbologia del camino, quel camino che per i nostri nonni era il cuore della casa, si potrà comprendere come l’ arcobaleno si ricollegasse alla magia della campagne. La canna fumaria elevava ai mondi superiori e sopra i tetti si ergeva l’ arcobaleno. A mezzaluna, simbolo della Dea, ma anche atto a  riportare il Sole , il Dio. Maschile e femminile, giorno e notte… Una dualità che ci invita  a fare scelte. A riflettere. Ci ricordiamo di Pegaso, cavallo alato che lo percorre. Ebbene l’ arcobaleno è un sentiero luminoso, pronto a essere cavalcato, oltrepassato per entrare nella profondità di Noi Stessi. Per evolverci.pegaso2

Il pentolone magico dello gnomo pieno di monete è il simbolo antico della vita. L’ arcobaleno, come una donna gravida, fa percorrere il periodo della gestazione. L’ oro ai suoi piedi è la nuova vita che nasce. Un figlio era continuità della specie, della famiglia e della tribù. una garanzia per i lavori agricoli, un sostentamento per la vecchiaia.pent

L’ arcobaleno era un messaggio dall’ altra dimensione, un invito a pensare.

Gli Antichi Saggi valutavano il pensiero portato dall’ arcobaleno.

Se si era stati corretti, nei pesi e nelle misure. (In fondo l’ arcobaleno ricorda un’ enorme bilancia).

Se si era mantenuta la parola data o un contratto.

Vedere le situazioni da più punti di vista, anche se opposti.

Si  pronti a un Percorso interiore?  a un cambiamento?

Poi dai colori si traevano altri auspici…

Sappiamo tutti che se si  illumina un prisma di cristallo con un raggio di luce, i 7 colori dell’ arcobaleno si riflettono. In ognuno c’ è una vibrazione, la vibrazione è energia, l’energia è potere e creazione.

Il violetto o Indaco sono i poteri intuitivi, la connessione con il mondo spirituale. Il blu indica l’ energia, la creazione, la protezione, l’ espansione.

L’ azzurro è la liberazione…

Tre colori che indicano trinità. La creazione insita in ogni culto. Sono le nostre capacità creative che vanno capite ed elaborate.

Il Verde, la connessione con la Terra e la Natura. Gli Spiriti degli Elementi. Il rispetto alla vita. Il ricaricarsi di energia. Da qui il giallo che porta la concentrazione. La mente che apprende, che comunica. Che dona e raccoglie la Conoscenza che si manifesta attraverso le vibrazioni dell’ arancione: il cambiamento. Si prede coscienza di sè, il controllo che col rosso diventa passione, forza e azione.

I colori sono collegati anche ai chakra nell’ ordine: 

Viola= Corona

Blu= Terzo Occhio

Azzurro= gola

Verde=Cuore

Giallo= plesso solare

Arancio= secondo chakra

Rosso= di base

Ma i nostri vecchi saggi di campagna leggevano il cielo con semplicità. Vecchie leggende e parole tramandate. Non conoscevano discipline con termini orientali o olistici. Loro sentivano il potere. E ogni evento era un pizzico di magia che si opponeva a una vita dura e a volte, troppe volte, dolorosa.

Se si nota bene i colori sono spesso sei… manca l’ azzurro. Forse gli Dei richiamano un potere un pò più terrigeno in questo modo. 

Esiste poi anche un’ arcobaleno notturno raro e quasi impossibile da vedere a occhio nudo… allora solo un biancore latteo si innalza nel cielo. Il bianco è il tutto, la completezza, l’ energia che racchiude tutti i colori.

I Colori al tempo dei nonni…

Se il colore Viola era il più intenso uva e vino a piene mani

Se arancione non mancherà nè granoturco nè pane

Se giallo raccolti di grano e cereali saranno copiosi.

Ricco sarà il raccolto, verdura e ortaggi, erba per gli animali, se il colore verde sarà predominante.

Rosso sangue.. essenza primordiale buono l’ olio del rosso illuminare.

Castagne e marroni, che toccano il cielo se vince l’ azzurro colore sincero.

Quando sorgono i sette colori, mai additare, mai offendere, urlare e bestemmiare. Segno degli Dei che aprono le porte. Mai maledire, mai criticare se la malattia non vuoi richiamare…

Chi faceva questo doveva restituire la malattia alla natura passando sotto un ramo fatto a curva. Di solito un albero Sacro quale Nocciolo o Sambuco. Si lasciava poi sempre un offerta di miele per la pianta. Altra tradizione era intrecciare un braccialetto di 7 colori e farlo portare al malato e poi legarlo a un albero che si prendeva il malanno.

Piccole usanze di un mondo incantato di qualche manciata di anni fa…

Strega Fata Degli Incanti – BC©

 

 

 

Read More

Lo Scrigno Degli Arcani Poteri

scrignoLo Scrigno Degli Arcani Poteri

Era l’ ultima notte di Gennaio, la pioggia scendeva lenta e disegnava grossi cerchi concentrici nelle pozzanghere che sembravano nero inchiostro. L’ acqua si infiltrava tra i sassi della “Rizava” (selciato di pietre) disegnando un enorme ragnatela che le luci della piazza illuminavano…

Si accendono le gocce di pioggia
come stelle prendono luce
tracciavano strani disegni
tra le vie buie
nelle stradine che sembran riposare
dove si affacciano gli antichi portoni..

Gli Stalli erano paesi nel paese…
Dall’ esterno si vedeva il portone, magari incastrato tra due muri un pò storti, poi oltrepassato questo una piccola piazza e tanti passaggi, piccole strade, scale e balconi… le finestre si accendevano della luce delle candele e dei focolari che erano l’ unica illuminazione dei vecchi cortili, dove si udiva solo il rumore del vento e della pioggia e si respirava l’ odore dell’ umido.
E in uno di questi locali prendeva vita un antico grimonio, fatto di poesie, racconti, e sogni, che è andato perso col tempo ma che è rimasto impresso nella mia memoria con l’emozione della sua lettura anni dopo, quando per amore del fato mi è giunto, solo per poco e per caso tra le mani.
L’ anziana che lo aveva scritto vi aveva dettato la sua Saggezza, i suoi desideri di un erà passata, assieme a vecchie foto stinte e ai sogni da ragazza.
Tra questi la magia della cenere. La candela bruciava sul carbone ardente, si consumava veloce, sarebbe poi stata sminuzzata e ridotta in cenere e ancora sale grosso fino a farne polvere d’ argento.
Sciolta nell’ acqua di quella pioggia benedetta, sarebbe servita da inchiostro per scrivere, grossolanamente, con una penna, un’ invocazione di protezione.

Che sia bandito ogni male
protette siano le pareti
dove poso i piedi e dove guardo al cielo
sia Luce…

Tratto dal Libro “Lo scrigno degli Arcani Poteri- Memorie di una Strega della Terra Insubre”- Briante Cesarina 2016-  ©

Read More

Falene e Farfalle – Significato Esoterico

farfalle3E’ un tocco soave accarezzare una farfalla… la polvere che viene rilasciata dalle sue ali ricorda la magia delle fate, che distribuiscono, secondo alcune leggende, particelle argentate al loro passaggio. La realtà è spiegata dalla scienza: piccole squame ricoprono le ali di falene e farfalle che all’ occhio umano le fanno apparire leggero pulviscolo.

Farfalle e falene  sono identificate come Lepidotteri.

Molte leggende popolari accompagnano farfalle e falene, le quali sono legate all’elemento Aria e viste come portatrici di messaggi funesti o meravigliosi secondo colori, modo di presentarsi e luogo di posa.

Le farfalle chiare, solari, variopinte che svolazzano perdendosi tra i venti come in una danza sembrano portare liete notizie.

Le falene, che si muovono  sopratutto di notte, sono, per alcuni, apportatrici di sciagura.farfallan

Nella fattispecie le farfalle nere vengono viste con paura. E’ diffusa credenza che una farfalla nera che si posa sullo stipite di una porta indichi una morte in quell’ abitazione. In molti casi viene vista come presagio o come una visita da parte di un defunto che ci viene a salutare, un’ anima in pena o lo Spirito di una Strega che cerca di comunicare con le sorelle.

Ogni luogo ha sua tradizione. I disegni sulle ali rappresentano 24occhi: occhi che scrutano, che spiano ma anche che portano visione e invitano a guardarci dentro per compiere una trasformazione. Infatti i lepidotteri da larva diventano splendidi animali alati, e questo loro messaggio di mutamento viene colto da chi le ha come animale- totem.

Le loro  caratteristiche li rendono perciò animali più adatti a essere identificati come “protettivi” che non apportatori di disgrazia.

Una delle più famose falene  è l’Acherontia atropos  della famiglia degli Sfingidi.

Soprannominata  Sfinge testa di morto grazie a un fenomeno di pareidolia che fa sembrare che rechi sul dorso l’ immagine di un teschio.

La  pareidolia  è una forma illusoria in cui il subconscio tende a ricondurre a forme note immagini, disegni, oggetti o profili (sia naturali che  artificiali) dalla forma casuale o confusa. Un esempio tipico le nuvole, le macchie di umidità ecc… le cui forme sono dettate dal caso ma sembrano rispecchiare immagini ben definibili e interpretate singolarmente in modo diverso.

farfalle_5In epoche oscure veniva definita la Farfalla del Diavolo e secondo le dicerie, usata dalle Streghe per malefici mortali. Il nome del nemico veniva sussurrato alla farfalla  la quale si recava dalla vittima designata per arrecargli la maledizione.

La falena si nutre  particolarmente di miele. Il suo nutrimento avviene tramite l’ apparato della bocca e quando aspira aria fa un suono stridulo che la rende ancora più temibile. I passa- parola, la superstizione ha reso ancora più marcate le caratteristiche negative di questo animale.

Un lepidottero, nella fatti specie una falena entra in casa se trova la luce, e non è per noi di minaccia, caso mai, come nel caso di altri animali “vittime” di superstizioni, sono alcune persone di pericolo per Loro.

Per chi è nel Percorso in modo serio ogni creatura è degna di rispetto. E una falena indica una manifestazione della natura che si presenta carica di magnificenza e vita.

Sognarla è un messaggio del nostro Io profondo che ci indica la fragilità, il bisogno di isolamento momentaneo per riflettere, per sentire quella parte di noi che il clamore assordante della vita di oggi tende a zittire. Se una falena ci disturba in sogno indica che siamo fragili, abbiamo bisogno di sostegno e di rinforzo.

Nelle nostre zone le falene sono bellissime, i disegni sulle ali richiamano splendidi occhi di pavone.

Il pavone è l’ animale che per eccellenza si collega allo stato dell’ uomo che giunge alla Conoscenza. Il mondo infero, non collegato a quell’ immagine negativa a cui spesso è associato, ma come profondità dell’ Anima. Bisogna saper scendere nelle “Tenebre” dei dubbi, delle paure, staccarsi dai retaggi per potersi elevare. I colori del pavone simboleggiano la Divinità animica che si è arricchita della Saggezza per giungere alla Completezza.farfalle_44 Nulla di negativo quindi nella falena e nel suo significato. Come ogni essere vivente Essa fa parte del ciclo naturale, lasciando da parte le superstizioni, accogliamo con gioia la visita di una farfalla simbolo di una natura che si rinnova.

Strega Fata Degli Incanti – B.C.©

 

Read More

Gli Incanti – Ottenere con e la Magia

fata3Il pensare che gli incanti e quindi la magia siano un mezzo di appagamento per i nostri bisogni più umani indica non averne capito l’ Essenza. 

Solo dopo un lungo Percorso in cui l’ Anima si è arricchita della Conoscenza si potrà verificare un sensibile miglioramento nella nostra esistenza. 

Bisogna saper cambiare Noi stessi prima di cambiare il mondo circostante nel nostro microcosmo. E non viceversa.

Non cambiamo, sostanzialmente,nessuno ma le situazioni e le persone risponderanno in modo diverso alle nostre vibrazioni.

Strega Fata Degli Incanti – B.C. ©

 

Read More

San Valentino

san vaLa festività di San Valentino ha sostituito in epoca cristiana i lupercali romani che venivano celebrati il 15 febbraio, anche se questi non erano dedicati all’ amore romantico ma alla fertilità e alla rinascita. Nell’ antichissime civiltà dedite all’ agricoltura e pastorizia il Dio Luperco aveva il compito di proteggere le greggi dall’assalto dei lupi. I sacerdoti che avevano un grande prestigio, usavano le pelli degli animali sacrificati per farne delle strisce con cui colpire le donne che sarebbero così diventate feconde. Dall ‘ usanza dei pastori di offrire doni alla Dea Rumina e dal legame di questa festa col Dio Fauno ebbe origine una celebrazione volta alla fertilità. I nomi di aspiranti fauni e di fanciulle vergini venivano poste in un urna e poi un fanciullo provvedeva ad estrarli creando coppie che per un anno avrebbero convissuto. A queste feste venne poi associato anche Apollo Dio delle arti e della musica, della profezia e della medicina, per cui era l’ alloro la pianta maggiormente usata in questo periodo. Se ne masticavano le foglie per aumentare la capacità di divinizzare o per trovare marito.

Se molte tradizioni sono sopravvissute, le celebrazioni furono, in gran parte, sostituite,quando, nel 496 per volere di  Papa Gelasio I la festa pagana fu soppiantata dalla ricorrenza di S. Valentino da Terni , vescovo e martire cristiano. Poichè la sua basilica era gestita dai Benedettini, i quali hanno numerosi conventi , il culto e le usanze di questo Santo si diffusero velocemente in Inghilterra e Francia. Sembrerebbe che la festa di San Valentino fosse dedicata agli innamorati fin dai primi secoli del II millennio poichè sono state rinvenute prove di una fondazione a Parigi del 14 febbraio 1400, detta dell”Alto Tribunale dell’Amore”, ispirata ai principi dell’amor cortese. Questo tribunale aveva lo scopo di porre giudizi su controversie legate ai contratti d’amore, i tradimenti, e la violenza contro le donne e i giudici venivano selezionati secondo la loro familiarità con la poesia d’amore.

(Alcune notizie sono tratte da wikipedia).

 

Ma S.Valentino non è solo la festa dell ‘ amore ma anche dell’ amicizia tanto è vero che in varie parti del mondo, specie negli stati uniti, avvengono scambi di auguri anche tra amici, se vi ricordate il film ” Picnic a Hangick Rock” che narrava di una misteriosa gita proprio nel giorno di S. Valentino da parte di un aristocratico collegio femminile australiano , dove proprio le ragazze si scambiavano messaggi d’ affetto e di amicizia. (Le cosidette Valentine).

S. Valentino è perciò la festa di chi si vuol bene. In alcuni paesi della calabria, mi è stato detto, che S. Valentino protegge anche gli agrumeti poichè l’ arancia è un simbolo d’ amore associato a Venere.

Le Sagge Donne preparavano, in Luna Crescente un profumato talismano che aveva l’ uso pratico di profumare la casa e gli armadi. Si conficcano tanti chiodi di garofano su tutta la superficie dell’ arancia poi si poneva questa in una mistura di : legno di  sandalo o alloro , cannella ,zucchero, lavanda e mirto, il tutto ridotto in polvere. Trascorsi 7 giorni si ripuliva con un pennellino e si appendeva

nell’ armadio con un cordoncino rosso.  Se non portava  l’ amore era  comunque un metodo naturale e senz’ altro più gradevole della canfora.

KODAK FUN SAVER Digital Camera

La pietra dell’ amore più conosciuta è il quarzo rosa, che molti pongono in camera con lo scopo di rafforzare l’ unione.regalo

I regali andrebbero fatti tra coppie già consolidate e non a eventuali conquiste : questa è una festa che serve per rinforzare i legami o propiziare incontri futuri. Quindi doni ideali sono : Accendini, anelli,bracciali, una coppia di calamite con incise i nomi degli innamorati da scambiarsi, pietre astrali e profumi con le essenze astrali personalizzate in base all’ oroscopo. Sarà un regalo particolare una conchiglia che la donna può dare all’ uomo in maniera chiaramente allusiva per il simbolo sensuale che racchiude oppure un maglione o una cravatta. Lui può anche optare per una chiavetta d’ oro o dei fiori secondo il significato. In Danimarca si usa donare fiori bianchi agli amici, in Spagna rose rosse all’ innamorata.In Cina si festeggia con dei cioccolatini ricambiati poi il 14 marzo. Se non avviene lo scambio , chi rimane solo annega la propria tristezza il 14 aprile con un piatto di pasta al nero di seppia, simbolo di solitudine.In Giappone ad agosto la festa fa si che le donne diano sfoggio della loro bravura in campo domestico.

medioevo

Le nostre campagne vedevano molti piccoli “riti” legati a questo periodo.. l’ usanza di svegliarsi presto la mattina e come prima cosa affacciarsi alla finestra per propiziarsi l’ arrivo dell’ amore. Ancora più diffuso l’ andare la mattina presto in un campo pieno di rugiada e mormorare magiche parole per trovare lo sposo. Oppure accendere una candela sul davanzale della finestra per far strada all’ amore. 

KODAK FUN SAVER Digital Camera

Un modo particolare di utilizzare  positivamente l’ energia di questa ricorrenza è l’ uso di un mandala come quello della foto in pietre, fiori e elementi naturali (cortecce, semi ecc…) Non si tratta di far magia, ma di soffermarsi su di Esso, lasciar libera la nostra fantasia nel crearlo e poi osservarne i particolari.. assorbire le vibrazioni dei colori, delle pietre e lasciar fluire i nostri desideri più belli, le nostre lacrime, i nostri pensieri…

Volendo si può aggiungere una lode nostra, all’ Universo , agli Dei o agli Elementali.

Per chi vuole onorare la Dea..

O Iside 

Dea dai Nomi infiniti,

dai volti infiniti 

e dagli infiniti Poteri..

Tu che solchi i cieli sulle Vallate delle Antiche Terre

Lilith Oscura

rinnova ai Figli Tuoi la tua benevolenza,

guarda con occhio benigno 

le Sacre Unioni

che chiedono la tua protezione..

Veglia su di Esse col potere della Luna che rinasce..

O Possente Dea dei nomi infiniti…

 

Strega Fata Degli Incanti – B .C. ©

Read More

Il Colore dei Suoni

sinePer sinestesia si intende quando gli stimoli dei sensi agiscono in maniera in da essere percepiti in contemporanea . In pratica  sensi distinti si associano e vengono percepiti assieme. Ciò avviene in modo naturale per alcuni soggetti,altri notemeditano per raggiungere questa capacità.

L’ uso di droghe può determinare sinestesia, ma ciò avviene in modo non controllato.
La magia richiede , invece , un auto-controllo, una capacità di gestire le situazioni, in modo ampio e ben definito. Saper usare le energie vuol dire saperle dirigere in modo diretto e ben controllato come farebbe un laser che deve essere in grado di incidere e sigillare il nostro intento.
cromaNell’ ascoltare musica si può provare ad associarla a un colore, a un sapore, a un profumo. Col tempo impareremo ad associare i sensi e le vibrazioni che li accompagnano. Ciò è utile nel momento in cui decideremo di attivare i chakra in corrispondenza dei colori, dei profumi e dei suoni che compongono le vibrazioni di ognuno di Essi.
In effetti sono 7 le note,  7 i pianeti degli antichi, rapportabili ai 7 giorni della settimana e 7 i chakra principali.
chakraNella religione Induista, rituali,onori alle Divinità e  meditazione, vengono spesso svolti attraverso l’ uso dello Yantra e del Mantra associati. Lo Yantra è la raffigurazione visiva del Mantra. Il Mantra fatto immagine.
L’ Universo è Suono, Vibrazione.. “In Principio era il Verbo…” dice la Bibbia, a indicare la yantrapotenza del suono e della vibrazione stessa.
Parecchi esperimenti sono stati fatti per cercare di tradurre il suono, nella sua ampiezza, tono, volume in quei tratti oscillatori atti a creare forme geometriche.
Il costante allenamento nel visualizzare il suono, nel sentirne il profumo e dargli una forma, permette di aumentare la percezione dei sensi. Di acuire i talenti sensitivi, di chiaroudienza e chiaroveggenza, nonchè di osmogenesi, tipica dote delle persone elevate a livello spirituale di percepire odori e profumi particolari.

Strega Fata Degli Incanti – B.C.

Read More

La Luna Piena di Natale

notte natIl Sole rinasce, si presenta tiepido e luminoso,

come il Dio che nasce
per permettere un nuovo ciclo vitale..

La Luna è pronta

Madre amorevole si esprime  col potere dell’ Acqua..

Il plenilunio della notte di Natale non ha in sè rilevanza scientifica, ma per l’ energia mistica è segno importante.
Da 38 anni non si presentava una Luna Piena nella notte del 25 Dicembre.. e bisognerà aspettare altri 19 anni per ammirare la stessa lunazione. Ciò che mi è balzato all’ occhio sono i numeri… i ritmi con cui si presentano… (19 anni..19 +19= 38). Secondo alcune fonti la Luna si farà Piena tra le 12,11 e le 12,12.
Il 19 è un numero karmico.. riporta alle esperienze di vita precedente. Molte paure e emotività dovute al passato possono riaffiorare. E’ un segno di emotività,sensibilità anche in vista del fatto che la Luna è in Cancro… il 38 è un numero che porta alla distrazione.. in pratica tutto si fa in buona fede ma bisognerebbe approfondire per ben agire…
Se riportiamo il numero ai tarocchi il 19 è il Sole.. la vittoria, il trionfo , la Luce.. i temi su cui questa festa è imperniata.. la Madre (Luna Nuova in Sagittario , guarda caso proprio il giorno 11, riceve il seme.. che si completa, nasce, a Piena in Cancro,segno lunare e materno per eccellenza). Il numero 38 si somma e si riporta al numero dell’ arcano 11..la Forza. la potenza del numero maestro Undici si manifesta nell’illuminazione e nella visione. Associato all’ undicesimo segno, quello dell’ Acquario ,da un ottica in cui il vero assoluto è l’ obiettivo e va oltre ogni apparenza e retaggio . Si associa al Padre degli Dei quale portatore dell’ acqua della Conoscenza. Il numero Dodici indica la ricomposizione di ciò che era il tutto all’ origine , Un modello cosmico di equilibrio e completezza che si manifesta nel mondo in modo materiale. I Pesci, con la loro caratteristica al positivo, di dono di Sè, di misticismo,sono il completamento del ciclo zodiacale.

aldebaranAldebaran

Aldebaran è una stella arancione, guardiana dell’ Est, si associa alla battaglia. La Luna la oscura il 23 Dicembre.. data importante in quanto ricordata come Compleanno Satanico. Lascio a ognuno l’ interpretazione di questa posizione. Ma si potrebbe tradurla come simbolo della vittoria dell’ armonia. La Dea Madre, Signora Bianca della Luna diventa protagonista col suo ruolo materno tanto quanto il Sole che nasce… e di crea una sorta di equilibrio tra la notte e il giorno, la luce e le tenebre, il mistero e la chiarezza.. è l’ abbandono dei vecchi retaggi, dell’ immagine di un Dio solo maschile, ma è il vedere la divinità nella sua completezza. La gioia di queste feste non è solo nella materialità dei regali o dei pranzi, ma è il fondersi col concetto della rinascita, della luce e delle tenebre, del cosmo. E’ la capacità di guardarsi dentro, di trovare , attraverso il passato ,le risposte per il Cammino futuro.

Read More

Energia di Yule

Animation6Quest’ anno vorrei parlare di Yule in modo un pò diverso.. non fermarmi sul rituale o il modo di festeggiarlo. Il web e i libri sono ricchi di notizie e idee, senza contare che le Antiche simbologie legate al significato sono ben note.

I simboli di Yule sono legati alle energie (oltre ad avere un alone magico e dipingere il tutto con i colori di una favola). Più mi addentro nel percorso e più mi viene a conferma che sono le energie insite in Noi ad attivare la magia. I simboli sono solo un tramite, dirigono la nostra mente a rammentarci come sia solo la nostra volontà, e il nostro potere mentale a creare l’ opera magica. Oltre a essere filo conduttore con le tradizioni e la magia degli Antichi.

Nel Percorso il Conoscere e il Credere è importante.

Ogni gesto o parola si carica dell’ energia di chi la attua. per esempio, se usiamo una candecollana tipo Rosario (tipico di molte religioni, oltre a quella Cristiana), il ripetere frasi o parole a ogni grano, lo carica dell’ Energia dell’ intento.

Così quando i nonni addobbavano l’ albero di Yule con 13 candele non lo facevano a caso… esse erano i 12 mesi dell’ anno con la candelina aggiunta a simboleggiare il rinnovamento, la rinascita. Nulla mancava , neppure la preghiera all’ accensione di 3 candele aggiunte a un candelabro con la preghiera per gli antenati. Le decorazioni erano spesso mele.. e sappiamo come la mela  contiene, con la forma dei suoi semi,un pentagramma.

Alcuni decorano arance.. appese con spezie e erbe.. talismani che rammentano il Sole e i profumi dell’ inverno.. richiamano l’ amore e il senso della famiglia. Yule non è solo la famiglia in senso stretto ma l’ unione del clan, della famiglia, di coloro che condividono i medesimi ideali.

Siano Essi vivi o defunti… così è naturale ricordare le nostre Sorelle e i nostri Fratelli, morti in tempi antichi e moderni condannati a causa del loro Cammino di Saggezza.

Ancora si vedevano biscotti ai gusti speciali.. zenzero. Lo zenzero ha un sapore deciso e particolare e ricorda le sere d’ inverno e i dolci tipici della stagione invernale. Ma ha anche la grande capacità di difenderci da influenze e raffreddamenti. E gli antichi univano il potere delle erbe alla bontà e alla dolcezza. senza contare che esso rappresenta amore ed energia.

Fili rossi e dorati completano il tutto…

L’ albero è così pronto.. illuminato un tempo da candele e ora da luci colorate ..le quali rappresentano il nostro potere…

yule2Si perchè l’ albero di natale è la rappresentazione dell’ albero della vita, quella vita che che si perpetua anche nel rigido inverno. Gli Antichi ritenevano Sacro l’ abete  perchè sopravviveva, anche senza il calore del sole, al sopraggiungere della stagione fredda.. sempre verde, ricco della linfa vitale. Simbolo dell’ essere umano.. con i suoi nadi  energetici, che illuminati dalla Consapevolezza si accendono della Scintilla Divina insita in Ognuno.

E’ il momento dell’ impegno, dell’ inizio e della rinascita.. rinascita del Dio che ci ricorda la vittoria della vita sulla morte.. il ciclo di morte-rinascita.. il trionfo della Conoscenza che si rinnova… l’ uomo ha innalzato le sue vibrazioni, si è evoluto e la sua mente, la sua anima si sono liberati dai retaggi, dagli schemi e da tutto ciò che è ignoranza.. è il trionfo dell’ Antica Saggezza…

Strega Fata Degli Incanti- B.C.©

Read More

Anime con le Ali- Angeli- Demoni,Uomini e Animali.

adAnime con le ali- Angeli- Demoni,Uomini e Animali.

La domanda che spesso viene posta è che aspetto hanno Demoni e Angeli.

L’ iconografia tradizionale li rappresenta alati, con fattezze umane, e per i Demoni, spesso accompagnati da animali. Angeli e Demoni o Dei hanno caratteristiche che li contraddistinguono e una propria personalità , sono dotati di gusti propri, e sono  sensibili a sentimenti e situazioni diverse.
Molti credono che il ritrovare piume di vario colore, specie bianche, magari in luoghi improbabili, possa essere segno del passaggio di un ‘ Entità Celeste.
Le Creature Celesti e Infere sono Esseri , la cui energia può piumaraggiungere la forma solida. La loro bioelettricità è maggiore di quella dell’ umano medio. Per cui per ottenere visione di queste Entità è necessario innalzare il campo vibrazionale.
Nell’ essere umano sono presenti dei vortici energetici detti Chakra. I principali sono 7 ma ad essi se ne aggiungono altri tra cui quelli posti alle anche, tempie e dietro gli occhi. Dal loro chakras-chartfunzionamento e potenziamento si possono innalzare le vibrazioni, espandere l’ aurea , renderla più pura e fortificarla . Oltre ai chakra già citati vi sono molti altri punti energetici, tra cui quelli delle spalle.
Dall’ espansione energetica dell’ aurea e dall’ attività equilibrata dei chakra dipende il benessere psicofisico dell’ individuo.
Ebbene in un soggetto la cui spiritualità si potenzia e diventa energicamente forte l’ aurea è ampia e pulita. Gli Esseri Celesti e Inferi hanno un espansione altissima di energia pura. Le Ali non sono altro che una proiezione, un prolungamento di questa energia. Attraverso l’ innalzamento del campo vibrazionale anche l’ uomo ha questa espansione attraverso i chakra delle spalle. Queste Ali sono simbolo dell’ attivazione della Scintilla Divina posta in ognuno di Noi. Phoenix7E’ la Conoscenza e il Potere che si manifestano.
Nulla a che a fare con piume o decorazioni simili… certamente il trovare piume può significare un piccolo messaggio dell’ Universo, un portafortuna o possono essere usate a scopo divinatorio. Ma nulla a che vedere con piumaggi di creature di altre dimensioni. Capisco che in molti periodi dell’ esistenza , il sperare nella visita di un angelo o di un demone porta una ventata di sollievo e speranza, ma bisogna essere realisti perchè a volte, la realtà, con i giusti accorgimenti, diventa ancora più bella della fantasia e dona di più.. molto di più…

 

Strega Fata Degli Incanti- B.C.©

Read More