Crea sito
Ago 21, 2015

Posted by in Donna E Strega | Commenti disabilitati su Donne

Donne

vest4Nel percorso magico si viene a contatto con il nostro sè più profondo e il nostro corpo ha una risposta energetica che si esprime in ogni sua fase.Corpo che segue vari stadi analoghi ai tempi della luna e della natura.Un tempo il corpo e la sessualità della donna erano sacri  tanto che molti popoli praticavano una sorte di prostituzione sacra allo scopo di immagazzinare energia e fertilità per l’ intera comunità.Essa era un modo di congiungersi con il Divino , col tempo questa pratica religiosa venne snaturata da molti preconcetti.Anticamente  le società erano matriarcali e il ciclo femminile era considerato sacro, posto in relazione ai 4 cicli lunari da cui si cominciarono a contare i mesi.Se prendiamo le  statuette o le incisioni antiche, spesso notiamo come la donna sia rappresentata con il corpo trasformato nelle  fattezze o dipinto o scolpito  con parti di animali o  integro della propria nudità. Era la rappresentazione di ciò che la collegava al Divino, e la  sessualità era vista come fecondità sia  fisica che spirituale.La strega, nel suo cammino evolutivo , si trova a comprendere il “tesoro” racchiuso nel proprio corpo, anche nei momenti più delicati, come quello del ciclo mestruale, mettendosi in sintonia con i ritmi lunari. Si tratta di ” svegliare” la sacralità posta dentro di noi e far rivivere la Dea assopita che attendeva il risveglio.La luna accompagna i cicli del corpo della donna e tutto  vive in sintonia con la natura.. si sente la sacralità nell’ interno dell’ animo e si impara a gestire la propria sessualità.Nella nostra cultura fa spesso paura una donna che da immagine-oggetto diventi soggetto, ricca di quelle sfumature e di quella “magia ” persa nello trascorrere del tempo.La donna bella , non più usata come personaggio o per fare pubblicità ma come creatura consacrata. Non vi era malizia nelle statue e rappresentazioni di antiche nudità, solo simbologia religiosa, la vulva la soglia della vita, il grembo ove la vita si formava, il seno fonte di nutrimento.Nel ciclo mensile ecco la luna nuova , fanciulla all’ inizio della sua vita di donna, a conclusione del  ciclo mensile si riacquista gioia , ci si incontra col proprio compagno , ci si ricongiunge con esso, ci si cura di più,le energie tenute celate si esprimono.. nel momento dell’ ovulazione si entra in una fase più consapevole, la divinazione e l’ energia si legano alla natura dispensatrice di vita.. luna crescente e fino alla luna piena..la donna piena di energia comincia a risentire però dell’ avvicinarsi del periodo del ciclo,l’ ovulo non ha generato la vita e da ruolo di madre si passa a quello di donna ,ancora sensuale ancora ricco ma di una creatività più aggressiva .. il ruolo precedente è più dolce e materno , questo più portato a sè stesse, allo studio di nuove discipline esoteriche, col mestruo ecco il ritiro in noi stesse , il rifugio , la meditazione..è il vecchio che scivola via in luna calante per prepararsi al nuovo.Naturalmente ogni corpo non segue  ritmi prestabiliti o con precisione le fasi lunari, ma conta l’ interiorità e l’ unione con la natura… vivere la Dea che è presente in ogni donna.. essa è una luce esteriore che si riflette nel nostro mondo interiore.

Comments are closed.