Crea sito
Feb 23, 2016

Posted by in Antichi Racconti, Giorno Della Memoria Pagana, Home | Commenti disabilitati su La Collina del Vecchio Gideon

La Collina del Vecchio Gideon

La collina era immersa nel nero più intenso.. sembrava che la Luna avesse riversato inchiostro sulla Terra per rendere più luminoso il cielo di quella sera di tardo Inverno..

Il vecchio Gideon era uscito con la lanterna e a malapena era giunto al salice ai bordi del piccolo canale. L’ enorme pianta era uno spettacolo, come tanti altri salici cresciuti lungo le acque.. pesante delle sue fronde si era ripiegato creando una specie di capanna dove il vecchio trovava rifugio.. appoggiato per terra, l’ enorme mantello nero si allargava sull’ erba umida di rugiada e Lui scriveva, anzi, riportava su una specie di pergamena i disegni del cielo.druido2

Un ‘ usanza di famiglia , tramandata, Gideon pregava che almeno uno dei figli lo imitasse.. secoli di cielo trascritti in fogli di pergamena. Ricavati da pelli di animali, secondo un metodo antico, l’ uomo ricavava inchiostri  naturali, che gideon inchiostrose avevano durata limitata nella vecchia e sbroccata bottiglia, ben si fissavano, grazie alle resine, sulle sue pergamene..

 

druidoMa giunse una notte.. il fuoco acceso .. i figli e le nuore di Gideon erano intenti alle ultime faccende serali.. i bambini dormivano… Gideon era nel suo angolo, intento a fare la punta a un vecchio ramo di Sambuco.. voleva ricavarci una specie di pennino per le mappe stellate.

librofaò

Rumori di zoccoli.. l’ Inquisizione, Gideon in lacrime.. i suoi scritti ..le sue mappe, bruciati nell’ incrocio della vecchia via, quella che porta al grande arco del grande casolare dove si tenevano i giudizi… Bruciavano lì gli scritti delle Streghe, degli Stregoni, degli uomini Saggi.. ardevano e piccole scintille si sollevavano, lacrime degli Dei.. Conoscenza distrutta…falògif

Ma il vecchio ebbe un lampo… i suoi fogli non erano tutti lì.. qualcuno aveva fatto sparire i manoscritti.. le ricette più importanti, le evocazioni, le mappe più rare… il resto bruciava.. il suo sguardo divenne da disperato a rabbioso e una lacrima nell’ angolo dell’ occhio ebbe un riflesso.. sembrava lava.. il suo sguardo si scontrò con quello dell’ Inquisitore che , spaventato, abbassò gli occhi..

Perchè così è stato.. non volevano uccidere uomini e donne, bambini e animali.. ma la Conoscenza.. la forza insita in ogni individuo…

E Gideon rise .. rise… rise..

” Che hai vecchio? disse l’ esecutore..

Rido perchè bruciando le mappe credi di bruciare il Sapere.. ma il cielo è sempre là.. per chi lo sa leggere.. e tu non sai farlo…

E la rabbia svanì.. migliaia di risate si mescolarono alle scintille.. e il fuoco di Vesta continuò a urlare ai venti attraverso di Esso…

gideon stelleQuante croci ai crocicchi , croci in ferro e antiche.. molte indicano  vie, altre proprietà, altri luoghi dove questi libri bruciarono… quando posi gli occhi su di Esse Viandante ricorda l’Antico Sapere.. coglilo.. è lì da secoli in attesa di essere destato.. assopito aspetta solo di rivivere..

Strega Fata Degli Incanti B.C.©

Comments are closed.