Crea sito
Set 23, 2015

Posted by in Magia nel Mondo- Miti e Leggende | Commenti disabilitati su La Leggenda Delle Mille Gru

La Leggenda Delle Mille Gru

Sadako2_SeattlePeacePark_2010

Un’ antica leggenda giapponese narra che chi realizza 1000 gru con la tecnica dell’ origami vedrà la realizzazione di un proprio desiderio…

La religione  Shintoista adora divinità, spiriti della natura e presenze spirituali, comprese le anime dei defunti specie di famiglia.

Alcuni oggetti contengono lo spirito detto Kami. Essi sono sacri per il simbolo che rappresentano e per lo spirito che contengono.

Questa “Via degli Dei” così come si può intendere, prevede molte pratiche, alcune perse, altre sopravvissute, tra cui anche qualche forma divinatoria.

Un esempio è l’ uso di oracoli su foglietti scritti. L’Omikuji è quindi una estrazione a sorte di un prognostico magico! 

Per noi streghe occidentali la variante è scrivere tante possibili previsioni su foglietti di carta e poi, concentrandosi sulla domanda “pescare” un biglietto. 

I giapponesi effettuano questa predizione dopo aver fatto un offerta al tempio e usano conservare i biglietti fortunati e appendere ad un pino quelli che non riservano buona sorte. 

Per i giapponesi la carta (Kami) era sacra. Serviva per delimitare gli spazi sacri.

Ed ecco nascere oggetti da donare ai Samurai, barchette e bambole in carta da offrire  alle acque, bandierine e enormi fiori di carta, belli e colorati a simbolo di protezione dagli spiriti del male. Il tutto si unisce ad elementi naturali. Così le bandierine assumono forma di pesce, esattamente di carpa che è simbolo dei giovani, dell’ intraprendenza, della perseveranza, della forza e dell’autodifesa anche in Corea ; i fiori , dai mille colori si uniscono a erbe medicinali per allontanare malattie. 

Seguono moltissimi oggetti in carta: buste, lanterne decorazioni ad accompagnare ogni tipo di festa.

La gru è simbolo di purezza e immortalità, il crearne 1000 indicava aprire un varco che permetteva il realizzare dei desideri. Essa è simbolo anche di fedeltà ed è cara ad Apollo. Yosei sono le fate giapponesi e spesso si manifestano sotto forma di uccelli, cigni o gru

La leggenda è stata riportata alla luce da una bambina, Sadako Sasaki, che ammalatasi per le radiazioni assorbite a causa della  bomba atomica di Hiroshima decise di creare 1000 gru in origami chiedendo, non per sé, il sollevare dalla sofferenza molte persone.

La piccola è morta senza concludere il suo progetto  ma è commemorata, ogni anno , nei pressi di una statua nel Parco della Pace di Hiroshima. 

Si tratta dell’ effige di una fanciulla  con le mani aperte ed una gru che spicca il volo dalla  dalle sue dita. 

Sono moltissime le composizioni di 1000 gru per questa festa.

Alcune di queste notizie son state tratte da Wikipedia. Altre sono frutto di studi di anni precedenti sia in vari tesi che tramandati oralmente.

 

Comments are closed.