Crea sito
Ago 28, 2015

Posted by in Karma e Destino | Commenti disabilitati su Lettere e Karma

Lettere e Karma

 Il Karma Nel  Nome

 

La prima eredità dei nostri antenati è il cognome, il primo dono il nome. In esso ci identifichiamo , in essi il passato dei nostri avi e il futuro.

Nel loro suono vi è racchiusa un simbolo  (scritto) e una vibrazione (orale).

Nel nome si racchiude l’ energia di determinate caratteristiche.. esempi validi  li cita in molti casi la Bibbia:  nel Nuovo Testamento greco Caino è εκ του πονηρου,  cioè  dal maligno, o anche ‘del maligno.

Maggiore è l’ evoluzione più la coscienza si eleva , maggiori sono le conoscenze con cui si viene a contatto.  Ogni particolare che ci contraddistingue è una chiave che ci permette di identificare l’ energia vibrazionale che l’ universo ci ha dotato per elevarci.

Il nome, la data di nascita e molto altro fanno parte di questo disegno da interpretare.

Cominciamo dunque a pensare al nostro nome che si può tradurre in numeri… ma anche alle lettere che lo compongono, l’ iniziale in modo particolare. Nel nostro universo tutto ciò che ha movimento ha una vibrazione e quindi un’ energia e l’ insieme delle vibrazioni è l’ unione dei suoni dei corpi celesti ed collegata a colori e suoni. Essi formano l’ energia della nostra aurea.

Partiamo dalla lettera

Questo suono ha in sè l’energia dell’ amore  Divino per il creato e che viene ricambiato dagli esseri umani attraverso l’ amore per  Madre Terra.

Un suono tangibile legato alla terra e alla sua energia, a consolidare il materiale, a raggiungere molti obiettivi.

Il lavoro è fulcro della loro esistenza, il creare qualcosa , il giungere un traguardo, serve a sentirsi vivi. Riempiono con la loro attività, tutti i vuoti lasciati in sospeso nelle vite precedenti dove ozio e mancanza di movimento erano d’ abitudine.

Se la vita contemplativa è un ricordo karmico , ecco che ora il forte legame con la terra e l’ energia del pianeta  Marte , riportano a un ‘ energia nuova: creare, muoversi, giungere a nuovi traguardi!

Nella vita precedente vari fattori avevano impedito questo, la mancanza di libertà di movimento forzata o appresa avevano forgiato un soggetto la cui vitalità era sopita.

Oggi un esplosione creativa dona al soggetto di realizzare, su un piano a lui congeniale, i propri sogni, traguardi e obiettivi, ciò a elevazione dell’anima , che ascende anche anche attraverso il materiale.

Per contro ,il pericolo è che il troppo materialismo prenda il sopravvento con i difetti caratteristi che lo contraddistinguono: avidità, insensibilità, grettezza,ecc…  

L’ unica possibilità di movimento che il detentore di lettera A ha potuto vivere nella sua  vita precedente era la lotta per la libertà, quindi uno schiavo, un militare, una persona che viveva alla lasciata da questa lettera è invitato a fare, avendo in sè l’ energia necessaria.mercè di ordini superiori. Qualcuno che non ha raggiunto l’ obiettivo prefissato e che oggi, grazie al suono e alla forma dell’ impronta Lettera

La seconda lettera dell ‘ alfabeto è un invito al bene, e porta equilibrio ,in un anima che nelle vite passate ha tralasciato i sentimenti anche a causa del contesto in cui viveva. E’ il caso di chi non ha potuto sposare l’ amato/a per volere familiare o diversità di casta. Ora vuole recuperare il sentimento perduto, ed è pronto a  lottare per questo.

Le sue situazioni saranno dunque imperniate sulla passione, una  passione non fisica ma emozionale.
Il problema è che i sentimenti così forti lo potrebbero rendere poco obiettivo oppure anche troppo razionale facendogli fare passi falsi.
Nel momento in cui troverà equilibrio l’ amore gli permetterà di costruire una buona e solida famiglia e di evolvere la sua anima.
La B è associata infatti al 2 e alla coppia, è l’ amore vero, quello che fa soffrire ma ti permette il confronto. Quello che fa crescere… che sconvolge. Il rapportarsi al dolore per migliorare e costruire le basi, mature , per formare un unione stabile e duratura.

Lettera

La C è un cerchio non concluso , semi- aperto, qualcosa che deve essere compiuto.
Ogni cosa che deve compiersi ha bisogno di conoscenza, la totale cognizione di ciò che si deve fare.
La conoscenza non è solo per ciò che ci circonda ma anche per quello che riguarda noi stessi, il sapere che è insito nell’ universo , che è in noi, è  il messaggio che viene dagli Dei. Esso non si trova sui libri, ma viene dal cuore, dalla meditazione.
Le vite precedenti sono state imperniate sulla superficialità, sull’ ignoranza, sul non voler approfondire. Ecco che da qui sono partiti i problemi, le truffe, le occasioni perse, la vita mediocre… ed ora tutto questo si è accumulato, esplode nell’ esistenza attuale la voglia di crescere, di fare , di essere e di sapere….la fede era stata soffocata nel soggetto , in una vita passata, ora esso dovrà costruire una spiritualità senza soffocamenti, da vivere in pienezza e libertà.

Ecco perchè chi ha il nome che inizia con la C è sempre alla ricerca di qualcosa, approfondisce ogni argomento, si dirige allo studio, sia sui  banchi di scuola che nella scuola della vita, con percorsi inusuali che lo porta a salire nella scala della  consapevolezza, tanto da sapere, dopo un travagliata indagine di sè, obiettivi e prendere sicurezza. La sicurezza di poter contare su stesso e il proprio bagaglio di conoscenza.
L’ universo non mancherà di dare appoggio con un energia che permetterà di trasformare ciò che è solo mentale in qualcosa di materiale, seguendo il principio della legge dell’ attrazione.
Il concetto si può riassumere nella parola responsabilità.

Lettera 

 

La K è una lettera dal suono antico che non si ritrova nell’ alfabeto italiano.
katháirein è l’ eliminare qualcosa che ha intossicato l’ individuo,l’uomo  ha bisogno di trovarsi di fronte ai  propri errori , prenderne consapevolezza e liberarsene.
In senso fisico indica depurarsi.
La sua vibrazione è la stessa dell’ arancio,nato dall’ unione della vitalità del giallo e dall’ energia del rosso.
La forza interna passa dunque attraverso una spinta energica che permette all’ individuo di “pulirsi” dei residui negativi delle proprie esperienze per innalzarsi.
Ognuno di noi percorre l’ intero cerchio zodiacale ,segno per segno , vita per vita, in modo da completare l’ evoluzione interiore. Molti però, a un certo punto del loro cammino , ne sono più consapevoli, e approfondiscono il percorso, capendo, almeno in parte, il linguaggio dell’ universo, i suoi messaggi.
Chi ha la  ” K ” tra le proprie iniziali ha subito una sorta di intossicazione nella sua vita precedente, fisica o spirituale.
Probabilmente erano nati in zone o in classi sociali dove mancavano regole di igiene,le malattie contaggiose diffuse, gli ambienti cupi, ove ignoranza e pessimismo erano la regola del giorno. La sofferenza era di casa, neppure la morte, spesso avvenuta in giovane età, aveva liberato l’ anima da questa sorta di negatività.
Sono rimasti nodi,ricordi dolorosi e senso di vergogna che vanno lasciati andare.
Il nativo sceglie in questa vita di eliminare queste scorie del passato portando avanti le conoscenze apprese applicandole agli studi e alle scelte attuali.
Trovando un equilibrio tra le energie del rosso, proiettandole verso le energie del giallo ,trasformandole nella vibrazione del dorato, da qui l’ equilibrio dell’ arancione.
Queste persone persone potranno dedicarsi a tutto ciò che riguarda la pulizia e la guarigione del corpo e dell anima.
I colori che lo interessano sono pieni di energia e potrebbero renderlo solare ma anche molto impulsivo… a lui saper trovare la giusta strada.

Lettera            

La D è un arco, arco che dirige la freccia, la spinge in un luogo preciso tracciando una via,una traiettoria, decise nel momento in cui si prende la mira.
Nelle vite precedenti, il soggetto in cui la D è l’ iniziale del cognome, era una persona in vista, il cui compito era noto, stimato e invidiato.
Non è detto che abbia svolto il suo lavoro in modo inappropriato, ma il potere e la ricchezza, probabilmente gli avevano sottratto il senso della vita e gli obiettivi spirituali.
Inoltre, ed è così da sempre, tanto potere,ha cagionato al nativo negatività e invidia. La lotta al potere lo  ha coinvolto in raggiri e tranelli. Un sentimento di umiliazione, rabbia e odio, che ancora oggi permea nell’ anima.
La durezza lo accompagna, non vedono alternative e la cocciutaggine non fa intravedere  le sfumature che ogni circostanza regala.
L’ anima si trascina, in questa vita le mancanze della vita precedente, ed ecco i momenti si solitudine, meditazione e introspezione.
Il soggetto non sarà quindi desideroso di “mostrarsi” ma saprà confidarsi con pochi, con il rischio di sentirsi accusare di egoismo o scarsa comunicabilità.
In realtà non si tratta di una persona chiusa, spesso sarà abile conversatore, allegro in compagnia, brillante, ma non mancherà di cercare  uno spazio personale, un angolo segreto di chiusura per il dialogo con se stesso.
I sogni e gli obiettivi sono molti e l’ energia dell’ universo legato al colore vibrazionale di questa lettera,il verde, unito alla forza del colore indaco, che permette di mirare all’ obiettivo, sarà un imput per ritrovare il giusto equilibrio e la serenità.

Lettera                                                         

La E è una lettera che trasmette e simboleggia l’ energia, un energia che permette la realizzazione di parecchi obiettivi che il soggetto compiere.
Un’ energia che è compensazione, accumulata in vite precedenti, dove il nativo non ha potuto o voluto usare, in una vita oziosa o bloccata da volontà esterne.
E’ il caso di persona inferma, o di persona nullafacente che si è fatta mantenere, non ha usato quindi le proprie capacità per godersi la vita e creare con le proprie mani, la sua fortuna.
Un energia che in questa vita si manifesta in ogni campo, che permette di aver successo nel lavoro, anche manuale, che un tempo, in altra epoca è stato evitato.
Ma la E sta anche per equilibrio.. il saper giungere agli obiettivi non solo per un coronamento materiale ma anche spirituale.
Certamente in questa vita la persona la cui iniziale del nome è E, è un soggetto attivo, forte, a volte un pò permaloso. si porta dietro anche un pò di inerzia della vita precedente, ma saprà disfarsene e realizzare i suoi progetti.
I colori vibrazionali di questa lettera sono il blu e il rosso.

Il primo da pacatezza e perseveranza e il secondo energia e forza.

Lettera

La “F” è lettera che racchiude il grande valore della fiducia, la fede in qualcosa di superiore, non legata alla religione ma a qualcosa di più profondo. E’ sapere dove andare , seguendo la via tracciata dall’ universo.
Alcuni non conosco e non vivono la fiducia, brancolano con la speranza che tutto vada bene, al primo impiccio entrano in crisi, altri credono che l’ andare in una congrega religiosa li metta al riparo dal dolore. ma non è così,e al primo blocco o dolore perdono la fede in ciò che credevano.
Il realtà la fede è qualcosa di più forte e tenace, è qualcosa di antico e vissuto, imparato in vite precedenti.
Infatti il percorso karmico è stato profondo a livello di fede,sia in senso tradizionale, con una vita in antichi conventi,sia all’ interno di correnti eretiche. Il tutto era vissuto alla ricerca della verità. Ma il problema nasce quando queste anime, hanno vissuto vite comuni, in una grande confusione di sentimenti. Hanno esagerato nel lasciarsi andare senza equilibri di rispetto per il proprio corpo,in modo da valutare cosa fosse un a vita senza spiritualità.
Ecco perchè in questa vita diventa necessario per il nativo trovare qualcuno a  lui affine, che lo completi in un unione di anime.
Diventano difficili le scelte: il prevalere del cuore o della mente. 

Lettera
                                                     

La giustizia è un dovere per ogni individuo da tenere , in situazioni ordinarie o straordinarie nei confronti altrui, tenendo conto delle virtù di onestà, correttezza e non lesività al prossimo. 
A ognuno diritti e doveri quindi.
La G sta per giustizia e chi ha questa iniziale è su questo concetto che dovrà lavorare.
Nelle vite precedenti si è scontrato spesso con questa virtù che non ha potuto applicare per necessità. A volte ci si trova davanti a scelte difficili: seguire ,nonostante tutto, i valori o cedere alla necessità, specie quando ci si accorge che  la speranza ci ha abbandonato? 
Decisione troppo pesante a volte, specie quando ci si ritrova a lottare contro la miseria, la disoccupazione, lo sfratto. Situazioni di rabbia che hanno portato l’ individuo allo stremo,al calpestare i valori e a cedere a lusinghe ed inganni, in una parola alla disonestà.
Vittime loro stesse di una violenza, di una ingiustizia, hanno poi usato queste stesse armi per trarsi d’ impaccio.
Non sempre nella vita si riesce a farsi carico delle proprie esigenze, si chiede sostegno agli altri, un aiuto che, a volte non arriva generando rabbia e dolore.
Portandosi dietro questo karma, l’ individuo, cercherà, in questa vita, quel calore e sicurezza che gli è mancata, privilegiando il lavoro con gli altri, la collaborazione,preferendo tutto ciò che creativo. Come tutti i creativi, gli artisti , bisognerebbe che il soggetto non esca troppo dalla realtà e tenga ben presente i concetti di equità e giustizia.

 Lettera                                       

La lettera “H” rappresenta  il silenzio, il trasmettere senza parlare , perchè l’ unione di due anime rende inutili le parole…  è il numero del karma e ha 
l’equivalente numerico di 8. Tutto dipende dall’ evoluzione del soggetto: o è una persona di successo , o vive la sua vita in modo egoistico.
Nella sua vita precedente potrebbe essere stata un anima dedita a una vita di meditazione e aver accumulato molta saggezza attraverso essa. O essere stato un individuo che per forza non poteva parlare, accumulando molta rabbia. 

In questa vita , il raggio blu e quello verde dell’ universo lo guideranno a usare le esperienze passate, per trovare una pace che si esterna anche attraverso le parole, se male usata, questa energia farà si che il soggetto sia “leggero” incline a parlare di sciocchezze, superficiale.

Lettera 

L’ eternità che cancella lo scorrere del tempo, quel tempo che appare troppo corto per chi è felice e troppo lungo per chi soffre.
La  I è un collegamento tra terra e cielo alla cui fonte di tutto è Dio, la mente creatrice,l’ Infinito cosmico.
Lettera che rappresenta  il presente, tutto è un unicum nell’ universo.
Chi ha questa lettera come iniziale del nome ha incontrato una sfida col tempo, nelle sue vite precedenti.. la paura del tempo che passa..o che non passa mai a causa di una sorta di “blocco” delle proprie azioni.Spesso queste anime si sono trovate nella condizione di non godere della vita preoccupandosi del futuro.
Il “ponte” tra cielo e terra della lettera “I” insegnerà a vivere il momento attuale.
Putroppo il carattere di chi ha la lettera “I”, in questa vita, porterà i nativi ad avere conseguenze: il fatto di essere troppo leali e di dire le cose in “faccia” creerà scontri,
ma spesso sono dotati di buone idee, sono dinamici e sanno cogliere le situazioni al momento giusto.
La “I” è legata al 9, numero sacro che racchiude grandi doti e successo.
I raggi che lo interessano sono il bianco e l’ oro, il bianco ha la purezza e le caratteristiche di tutti i colori e l’ oro è il più prezioso, indica successo e perfezione.

Lettera

 

 

Come per la G la J sta per “justitia”, in questo caso, la parola giustizia è scritta in lingua latina. E’ quindi un tuffo nel passato, sia delle doti che degli errori.
L’ anima di chi ha questa iniziale, ha vissuto in modo superficiale, senza ascoltare chi avesse più esperienza, preso dalla superbia e dall’ orgoglio.
Ma J sta anche per un nome sacro “Jahvè”, esso ricorda la giustizia non terrena ma divina, legata al karma.
Le mancanze della vita precedente ora spingono l’ individuo a essere saggio.
La ricerca di tutto ciò che è antico  li affascina e interessa e non di rado ci sono storici e archeologi tra loro.
Sono l’ impronta dei loro antenati, e in questa esistenza si troveranno spesso faccia a faccia con persone già incontrate nella loro vita precedente.
Sarebbe interessante notare le posizioni dell’ oroscopo karmico per valutare quanti incontri e in che periodi potrebbero avvenire. 
L’ impulso dettato dal colore rosso, legato a questa lettera. ora è energia convogliata verso la ricostruzione di ciò che nelle vite precedenti si era lasciato a metà.
L’ aiutare chi si ha trascurato prima sarà un valido rimedio alle mancanze fatte.

L’  agire con buon senso e con metodo permetterà di riscoprire doti mai utilizzate e questo porterà il giusto equilibrio e la saggezza

Lettera   

La lettera L è associata al giallo, alla luce del sole, a tutto ciò che illumina.
Anche in questo caso ci troviamo di fronte a una vita precedente non “libera” privata cioè di quella possibilità di movimento che porta alla realizzazione gioiosa di sè.
L’ angolatura della lettera , nella sua forma, indica una base stabile (la terra) che si protrae verso l’ alto (il cielo).
Mai come in questo caso , la vita del soggetto riflette i suoi schemi mentali,che in una fase particolare della sua esistenza verrano rimossi rendendo il soggetto indipendente dalle manipolazioni e influenze altrui, imparando a difendersi dai cosi detti “vampiri psichici”.
Dopo aver sofferto, karmicamente la solitudine e l’ aridità della gioia, con esperienze di vita severa, militare, religiosa, o scolastica. Il soggetto ha appreso  a soffermarsi sulla severità e sull’ introspezione, per trovare la giusta direzione della sua vita attuale, dando il giusto equilibrio spirituale anche a tutto ciò che è di ordine materiale.

Il muoversi in modo libero, usando le proprie capacità creative, anche a livello di lavoro pratico, e eliminando ogni forma di manipolazione, permetterà, al nativo, un passo avanti nela sua evoluzione spirituale.

lettera             

La “M” ha la luminosità del verde… un colore che rappresenta la pace, la vita. la speranza e il sostegno.
La Dea per eccellenza, la Dea Madre è spesso rappresentata con il verde, il colore della natura che tutto genera.
Tutto nasce dall’ immenso amore della Dea, madre perfetta e feconda, radice della vita del mondo.
E’ amore allo stato puro, appreso in altre vite fino al sacrificio, 
Un sacrificio voluto o subito, come nel caso dei servi che vivevano in funzione dei loro padroni,o di figli che hanno obbedito ai genitori , magari sposando o seguendo una carriera imposti.
Altra circostanza, il nativo potrebbe aver avuto un grave abbandono, aver perso chi amava o non aver avuto il sostegno e l’ amore al punto tale di portare in questa vita la necessità di un affetto così grande da risanare questo vuoto.
Un forte senso dell’ amicizia, la ricerca e il dono di amore incondizionato sono un bisogno per il soggetto, la cui maternità sarà vissuta con un impegno forte, una dedizione particolare, che sarà estesa a tutte le creature, tramite un impegno o una vera e propria missione. Ogni progetto sarà un progetto creativo al servizio del prossimo

Lettera 

La lettera N ha una forma particolare..2 barrette congiunte dal capo di una ai piedi dell’ altra…un contrasto.. enne sta per no… ma non in senso negativo.. il no può essere anche il rifiuto a qualcosa di sbagliato…l’ eliminare tutto ciò che è superfluo, per giungere subito ai sentimenti, all’ essenziale.
Il soggetto con la lettera N come iniziale del nome ha avuto una vita precedente in cui  aveva perso la via della sua spiritualità,gli usi dei suoi tempi e dell’ epoca, l’ appannaggio di una vita comoda, i cattivi consigli avevano spinto il soggetto a non percorrere il cammino di crescita.
Era probabilmente persona di alta cultura che aveva il compito di trasmettere il loro sapere agli altri.Ma qualcosa,l’ ha portate fuori dal compito prefissato e si è trovata ad andare contro la etica, vivendo ai limiti della moralità.
Ora si ritrova a vivere in modo deciso.. l’ energia del blu indica che con calma e metodo deve seguire un percorso preciso senza che questo venga deviato da distrazioni dovute a esigenze materiali o egoistiche.

 

Lettera

O come oro, O come oriente e occidente… O come  cerchio perfetto, una linea, congiunta ,senza inizio ne fine, ma che girando su se stessa non trova il centro.
Questo è avvenuto in vite passate. Un soggetto che ha “girato” attorno alle situazioni senza coglierne i significato,
Vite all’ estremo della fortuna o della sfortuna ,che non hanno condotto a una maturazione animica.
La loro energia è luce violetta, tipica dell’ introspezione interna e del contatto col divino, della spiritualità.
Ed è a questo l’ obiettivo attuale: guardarsi dentro, valutare i propri desideri, alla luce del rispetto altrui, e la meditazione.
Purtroppo questo creerà, a volte, persone troppo pignole, o timide ,chiuse, disinteressate, magari, ai grandi temi della politica e sociali.

Ma è attraverso questo percorso, che il soggetto, ritroverà in sè, la giusta via, anche attraverso discipline antiche e mistiche,per la conoscenza e realizzazione di sè.

Lettera  

 

 

 

 

Il pensiero è la fonte da cui tutto scaturisce, spirituale, energetico o fisico..è la capacità di comprendere e plasmare energeticamente una creazione. Perchè questa sia in sintonia con l’ universo occorre trovare un equilibrio tra i sentimenti e la ragione..

Chi ha questa lettera come iniziale del nome era “bloccato” nella creazione, il suo compito era seguire un iter prestabilito da altri, per necessità o volere. E’ il caso di chi 

ha vissuto all’ interno si un ordine militaresco, religioso con una motivazione non basata sulla fede ma solo sulla mancanza di iniziativa e responsabilità, una forma di debolezza supportata dalla mancanza di fiducia in un essere divino, seppure in esteriore l’ atteggiamento fosse stato diverso.

In epoche in cui le grandi opere dell’ uomo prendevano forma , essi erano impassibili, spettatori inermi,immersi in periodi storici delle grandi migrazioni e di epidemie, che falciavano la possibilità di fare progetti per il futuro.

In questa incarnazione, le persone con la P saranno avide di tutto ciò che non hanno potuto realizzare, anche in termini di conoscenza, in altre vite. Potranno essere abili consiglieri se non si faranno prendere troppo da questo ruolo, diventando manipolatori.

 

Il loro obiettivo è quello di creare, su basi etiche, progetti validi di crescita e svilluppo per se stessi e gli e gli altri.

 

 

 

 

Il cerchio è simbolo di perfezione… qui è interrotto da un trattino, una virgoletta. La O è il cerchio di cui il soggetto non trova il centro e ora si ferma a meditare per porsi domande: Quale? qual è la mia strada? Quanto? (ci vorrà per compierla e progredire?) Quando? (ho vissuto e ho seminato? quando inizierò un nuovo percorso?).
Ricerca che potrebbe essere utile o che porta a perdersi in troppi quesiti e risposte  a volte errate.
Chi ha questa iniziale del nome ha visto interrompersi la sua ricerca a causa di forza maggiore e per aver perso il momento giusto di realizzare in seguito a non aver dato troppa importanza alle situazioni: ci si è lasciata scappare la persona giusta, il lavoro ideale, l’ occasione che cambia la vita..qualcosa si è inceppappato compresa la capacità di imparare e cogliere gli insegnamenti.
A volte si trascura un fatto importante, il karma non riguarda solo noi , ma l’ intera famiglia. I nostri avi hanno fatto errori, hanno lasciato qualcosa di inconcluso… quella virgoletta lo segnala e segnala il compito di rimediare. Il cerchio ,infatti , indica anche la cerchia familiare.
Il Q è associato al colore rosa, composto cromaticamente dal bianco e dal rosso… la purezza, la purificazione mitigano la potenza del rosso :passione e rabbia…
Il nativo con la lettera Q deve imparare a recuperare ciò che è sospeso, imperfetto,inconcluso per continuare il cammino. E ciò deve avvenire anche in ambito della propria storia familiare.

In questa vita ci sarà un “inceppamento” delle situazioni per i motivi già detti. Un percorso in cui si chiede una modifica degli schemi mentali, senza paure ne tentennamenti, valutando anche il karma degli antenati.

 
Lettera                          

La erre è la realtà che si realizza.. è una p con un raggio che porta verso la terra… la creazione che si realizza attraverso la materia.
Qualcosa si era intrapreso nella vita precedente e non si è concluso..un senso di mancanza che l’ anima si porta dietro anche attualmente.
Le sue ideologie non erano condivise dalla società.. ( forse streghe nel periodo dell’ inquisizione ? ).
Il senso di giustizia represso si manifesterà ora con la caparbietà e l’ entusiasmo. 
Il raggio Oro ricorda la capacità alchemica di trasformare.. creare.. realizzare.. da ciò che è grezzo ricavare qualcosa di prezioso…. ma per ottenere questo si dovrà avere la giusta visione e cosapevolezza.. il saper elaborare i pensieri poichè l’ universo plasma e materializza i nostri pensieri, sia in negativo che in positivo.
E’ presente il progetto di qualcosa lasciato incompiuto nella vita precedente, un opera materiale che ha lasciato un vuoto, una capacità di creare che era solo a livello mentale e ora richiede che quel vuoto o quella ingiustizia venga rimediata.
L’ opera incompiuta o l’ uso eccessivo delle capacità mentali  a discapito di quelle materiali, porta ora il soggetto a Realizzare, non importa se l’ opera sarà grandiosa o se sarà semplice e umile lavoro, ciò che conta è la dignità e l’ onestà che comporta il lavoro stesso.
Ma vi è anche un altro modo di creare… è il pensiero… i messaggi che si lancia all’ universo.. esso non distingue se il pensiero sarà positivo, fonte di appagamento o distruzione… l’ universo semplicente lo accoglie e realizza… la capacità di elaborare i giusti pensieri farà si che si materializzeranno avvenimenti appagganti e la realizzazione di desideri.

Lettera                                  

 

 

Lettera S come Silenzio, Sottile e Scoperta.. un sottile silenzio che accompagna i pensieri, la scoperta che segna i passi alla nostra evoluzione.
La sua forma ricorda un serpente, un tortuoso percorso, come quello che l’ anima ha vissuto in una vita precedente.
Ha accumulato comunque informazioni e risorse che in questa esistenza sono un serbatoio di saggezza, che spesso rimane soffocato dalla loro paura di emergere.
Il potere della luce rossa, darà il coraggio di far uscire questa saggezza latente.
L’ unica attenzione è di non dispensare troppo consigli, specie se non richiesti ma trovare il giusto equilibrio nel trasmettere le loro informazioni a coloro che li circondano.Lettera       T             

 

 

ll Tutto e la Trasformazione.
Il Tau è lettera dell’ alfabeto Ebraico e Greco.Simbolo degli scudieri dei cavalieri dell’Ordine di Santo Stefano, in Toscana e usata da San Francesco che lo scriveva sui muri delle celle,sulle lettere,su se stesso, in segno di devozione.
La vera forma della Croce è una “T”… l’ elevazione verso il Divino.
Chi ha questa lettera per iniziale nella vita precedente era rigoroso, spartano… la salita verso l’ elevazione era bloccata dagli eccessi: eccessi di gelosia ,di possessività,
I loro pensieri non erano limpidi e i contatti con altri erano bloccati per cause di forza maggiore (tipo lebbra o malattie similari) o per rigidità del soggetto stesso.
Ora è chiamato al gioire dei sensi… del contatto con gli altri.
Il raggio arancio darà loro il giusto equilibrio, con la vitalità e solarità del giallo e la forza del rosso che darà la potenzialità necessaria. Tau è anche il segno del Toro metodico e calmo e il raggio dà la giusta energia. Trovata questa armonia saranno persone fortunate e gioiose, libere di esprimere la mente e le idee.

 

Lettera U                                            

 

Uguaglianza e Unione tra le genti.

La forma della U ricorda un vaso, un ferro di cavallo, sembra raccogliere l’ energia. l’ energia racchiusa nell’ universo… la sua forma sembra raccoglierla  per poi convogliarla verso coloro che ne necessitano.  
E’ la traccia di chi ha visto il crollo di un popolo o di una forte crisi o rivoluzione.
Il vedere la distruzione e la miseria ha fatto nascere nel soggetto sentimenti di pietà e altruismo. A volte erano persone che nella società erano considerate un peso o individui di secondo piano. Questo ha creato un atteggiamento di rivalsa che ora si devono trasformare in qualcosa che li porterà, in questo caso più che mai, ad evolversi, magari seguendo teorie e studi riguardanti l’ universo o professioni che riguardano solidarietà e conforto agli altri (cura degli handicappati, anziani, ecc…)

Lettera                                                            

Vedere ,Volere,Vivere

Come la U la lettera V è un contenitore che raccoglie energia, solo un pò più spigolosa,e concentra l’ energia verso il basso.
La V è legata al Vedere, anche in senso ampio e astratto.
Nella vita precedente la possibilità di vedere era limitata, anche dal punto di vista fisico.
Era quindi una persona che non “vedeva” nè inganni nè pericoli, costantemente bisognosa di una guida.
La mancanza di fiducia negli altri si è trascinata, e il raggio verde comunica la speranza , la fiducia nel prossimo da recuperare. 
V come vittoria, una  vittoria sudata, costruita giorno per giorno che da la soddisfazione di creare da soli, una rivincita sui limiti delle vite passate. Evolvendosi, il nativo, potrà  gioire anche della sua  crescita sul piano materiale.

Lettera                                      

La doppia v, la W è la piena vittoria . L’ evviva, un grido di gioia nei confronti della vita. Infatti è collegata al simbolo del gusto e dell’ olfatto. Il gustare in pieno la vita coi sapori e profumi.
Di solito è una lettera molto usata dagli antichi dei popoli germanici. Nomi di guerrieri quindi per vincere le proprie battaglie. In una vita precedente può aver avuto limitazioni nel cibo, vivere in luoghi degradanti, oppure non aver avuto intuizione negli affari e progetti.
Oggi si troveranno spesso di fronte a un bivio, a compiere scelte tra diverse opportunità, dovute alla doppiezza della lettera,che indica appunto due sentieri.E qui la prova karmica..la svolta, saper scegliere per instaurare sicurezza in se stessi e fiducia.

Lettera                                                            

“Y”:  Il bivio, la forcella, collegata all’ orecchio e all’ udito.
Queste persone nella vita precedente,hanno avuto problemi ad ascoltare per motivi fisici, e qui la rabbia è stata nel poter accogliere gli insegnamenti oppure la mancanza di volontà di farlo.
Il raggio viola invita alla meditazione, il silenzio che è diventato un abitudine, diventa fonte di ispirazione. Ma il nativo deve saper indirizzare la propria capacità nell’ ascoltare e donare agli altri.
La sua meditazione è accompagnata da musica e suoni della natura,il donare arte e insegnamenti legati al suono. Il saper ascoltare li rende ottimi educatori oppure possono essere chiarosententi, che raccolgono i messaggi del’ universo.
L’ indecisione e testardaggine della vita precedente devono sparire per lasciare posto a sentimenti limpidi in base alla famiglia e ai veri affetti, con decisioni pacate,meditate e con apertura al pensiero e parola altrui , senza mai farsi prevaricare, anche qui una questione di equilibrio.

Lettera                                          

 

Zelo – Zero
L’ operosità la voglia di fare, il partire dal nulla per costruire, tutte doti mancanti in una vita precedente, dove la mancanza di voglia di costruire era in primo piano.
Il raggio rosa porta alla purezza, alla calma, non dovuta a pigrizia ma a riflessione, una riflessione che induce a costruire e fare. Il rosa è composto dal rosso, la passione che si rinnova e il bianco che contiene tutti i colori, la vita si colora e la voglia di creare riemerge.

La zeta indica il materiale e lo spirituale contrapposti , ma zeta sta anche per zero… sembra il nulla ma è numero che da valore alle decine alle centinaia e alle migliaia… ripartire dal nulla con passione e zelo.

Comments are closed.