Crea sito
Dic 9, 2015

Posted by in Home, Le Leggende Del Solstizio, Luna Del Mese, Ruota Dell' Anno | Commenti disabilitati su Luna Piena Fredda

Luna Piena Fredda

neveLe notti di dicembre sono quelle più lunghe e fredde e la Luna sembrava ammantarsi di luce e di gelo. La Luna prima di Natale, quest’anno coincide con la festività del 25 dicembre.
Il Piccolo Popolo si manifesta con i passi leggeri delle fate della neve, della tempesta e delle mareggiate, delle Fate e degli Elfi degli alberi d’inverno.. Agrifoglio, abete, vischio, pino,sempreverdi e Quercia.
Ed è nei boschi di querce che gli antenati della mia terra onoravano gli Dei. In luoghi dove l’ acqua scorreva fino a ghiacciarsi nella fredda stagione, Marte, Mercurio e i Silvani venivano evocati per la ricchezza della terra e del bestiame.
E fu all’ ombra delle querce, secondo una leggenda, che una pastorella riebbe miracolosamente l’ uso della parola e dell’ udito. E il bosco delle querce ospitò un Santuario…
La Luna immensa , nei cieli ormai limpidi, illuminava il Castello la cui ombra disegnava, le torri e i decori sulla neve.. il tratto ghiacciato si accendeva del blu della notte e solo il vento freddo desiderdel Nord sembrava parlare..
Il Mondo delle Ombre chiama alla solitudine, al guardare l’ essenza delle cose. Il dolore si può riassumere nella discesa verso Noi Stessi.. a faccia a faccia coi propri limiti e dolori , che si impara a sacralizzare…
Ed era in queste notti di gelo che ognuno si chiudeva nella propria casa, nel tepore del sonno , si scendeva nella profondità dell’ Anima. Per rinascere, come rinasce il Sole a Yule.
Amavano, le Sagge Donne, la forza della quercia, che ne le stagioni, ne i venti e le tempeste, facevano inchinare… Esse resistevano, con profonde radici a ogni prova. La Conoscenza dei popoli raccoglievano e danzano alla Luna con le figlie della Dea…
Esse sono simbolo della vita che continua, della forza della natura, che raccoglie la Saggezza e le rende forti.

donna lucciola bosco luccioleLa Bianca Signora arriva.. il profumo intenso della Salvia e della resina
la inebbriano ed Essa danza
Sui Fili dei desideri
ricama con le sue carezze
ghiande e fronde della Grande Quercia
Le Moire tessono il destino del Tempo a venire
creano la trama
per la Rinascita
Si apre il Sentiero
la Terra spalanca le Porte del suo mondo
Hecate maestosa
Hecate messaggera
La tua lanterna Luce
le tue Chiavi svelano ogni segreto…

reLa lotta inizia Re Agrifoglio e Re Quercia sono forze uguali e contrapposte.. Re agrifoglio è l’ anziano, saggio, che si sacrifica a impersonare freddo e grigiore. Re Quercia è il movimento, la linfa che scorre, l’ impeto e il calore. E sembra, Re Agrifoglio trionfare a Yule, con la notte così lunga da sembrare infinita… Ore di battaglia.. fino al sorgere del Sole che segnano vittoria per Re Quercia… E’ l’ equilibrio che regola la Ruota dell’ Anno. Il Re ha vinto e continua il suo trionfo fino a Litha, ma nel Cammino incontrerà l’ amore della Dea e a Beltane, il suo grido sarà di passione per la nuova vita che va a germogliare…

E danzavano e cantavano gli Antichiviola al sorgere del Sole
Onoravano la ricchezza
delle stagioni e dei Loro frutti
Ornavano i rami di doni
brillanti di ghiaccio
illuminati dalla Luna
si accendevano i colori
a ricordare la maestosità delle stagioni.

 

Strega Fata Degli Incanti- B.C.©

Comments are closed.