Crea sito
Lug 17, 2016

Posted by in Incantesimi, Magia Verde, Vita da Strega | Commenti disabilitati su Rituali Per Le Vacanze

Rituali Per Le Vacanze

KODAK FUN SAVER Digital Camera

KODAK FUN SAVER Digital Camera

Il vivere moderno dovrebbe incontrare  una pausa in questo caldo momento dedicato allo svago e al riposo, alle vacanze, eppure la natura ci invita al raccolto: le piante e i fiori sono al massimo potere, tra poco potremo raccogliere i frutti preziosi della terra, il grano e i cereali, le verdure che sono già mature e l’ erba pronta ad essere falciata. I profumi della natura si diffondono nell’ aria… Il desiderio dell’ acqua e di tuffi rinfrescanti si presenta costante. Questi ritmi dovuti al clima caldo si rispecchiano anche nella posizione planetaria del sole in cancro, segno legato all’ acqua. Perfetto l’ uso della meditazione in armonia con questo elemento. Il cancro  è segno lunare per eccellenza e fa riaffiorare l’ istinto materno, il senso della famiglia. Ci aiuta a riscoprire il nostro legame profondo e antico all’ acqua ma anche alla Grande Madre attraverso l’ elemento terra. Un tempo l’ uomo viveva in armonia con la terra, da essa aveva nutrimento e vita. I due elementi acqua-terra sono direttamente collegati all’ energia della Grande Madre…l’ essere congiunti a questi elementi e meditare con essi, entrare in armonia con la loro energia, significa elevare la nostra e entrare in simbiosi con la Grande Madre, portare il nostro stato vibratorio in sintonia con la natura stessa. Aumenta quindi  la nostra capacità di divinare, di rafforzare le nostre convinzioni e compiere un passo in più nel nostro cammino spirituale! ma tutto questo non ci deve far dimenticare il momento gioioso dell’ estate che ci invita a giocare, correre e festeggiare i colori e il clima di questo periodo. Il caldo ci permette  di camminare a piedi scalzi, godere del sole e dell’ aria, dei tuffi e delle nuotate in libertà. Ci si apre anche a nuove conoscenze e amicizie, a nuovi amori. La maturazione dei frutti e i colori dei fiori si rispecchiano nel nostro aspetto… una nuova calda bellezza ci avvolge di fascino e di voglia di nuovo. Un nuovo look, una pettinatura o un colore di capelli particolare, un abito vivace, profumi fruttati o esotici, cibi freschi e dissetanti. Per chi ama l’ esoterismo questo momento dell’ anno può essere il periodo ideale per effettuare la meditazione in luoghi vicino all’ acqua specie se siamo in montagna nei pressi di una cascata o la mare sulla spiaggia. E’ il momento di associare agli elementi piccoli rituali che ci possono aiutare nel nostro cammino…

 

  Rituale della montagna:   

 

 In un luogo tranquillo prepariamo un pò di incenso a base
di aghi di pino, salvia e rosmarino. Porre la massima attenzione nell’ accenderlo e usarne pochissimo con la massima prudenza usando un incensiere chiuso. Porsi vicino a un corso d’ acqua  o una cascata e visualizzare l’ energia dell ‘ acqua che sgorga dalle viscere della terra, ricca di tutti i segreti delle rocce. Pensiamo al tragitto che ha compiuto per giungere fino a noi, alle energie e sostanze che racchiude, alla sua aura. I corsi d’ acqua, specie così puri, sono il luogo ideale per avere un segno o un dono di una fata, una ninfa o un ondina. Pensiamo ora all’ elemento terra.. passiamo le nostre dita tra la terra, accarezziamola, sentiamo la sua energia penetrare in noi…ora mettiamoci sopra l’ incenso assumendo la posizione del

pentagramma e facciamoci avvolgere dalle spire del fumo: l’incenso purifica la nostra aura..scaccia i sentimenti dolorosi .. visualizziamo che essi se vanno.. ritorniamo luminosi e puri ..avvolti di una luce dorata che ci protegge… il dolore, la stanchezza non ci appartengono più..sono stati nostri compagni per un tratto della nostra vita, ci hanno fatto crescere, ma ora lasciano il posto a una nuova purezza. Quando ci sentiamo pronti mettiamoci ai piedi di un albero. I nostri piedi affondano alle sue radici immense, antiche, siamo tutt’uno con la terra. Le mani appoggiate al suo tronco. Visualizziamo l’ energia potente dell’ aria penetrare nei suoi rami, percorrerli, per giungere fino a Noi.  Come le radici dell’ albero affondano nel suolo Noi stessi siamo parte del terreno ancorati e forti. Respiriamo e carichi di pace e energia ringraziamo la natura e lasciamo piccoli doni agli elementali. Con rispetto si raccoglie  l’incenso e tutto va lasciato in ordine. La natura e gli elementi adorano questi piccoli segni. Se poi al ritorno si avrà modo di trovare una piccola sfera lucente, un sassolino tondo o forato o luminoso… è un dono delle fate ..sarà un potente portafortuna personale.

 

 Rituale del lago e del fiume:

 

Entrare in un corso d’ acqua, se non sapete nuotare basta arrivare alle caviglie, isolarsi un pochino e concentrarsi su tutto ciò che è negativo e che è presente nella nostra vita. Immaginare questo dolore, rabbia, paura nel nostro cuore, mente o organo del nostro corpo coinvolto dal sentimento.. Vediamolo sotto forma di buio, di freddo… ora affidiamolo alle acque … esce da noi …il fiume lo porta via. Qualche lacrima scende…ma intanto il male va lontano…una nuova luce azzurrina e dorata prende il suo posto …vediamolo allontanarsi perdersi nell’ acqua… usciamo e godiamoci il sole. Per un attimo sarà l emozione a farci sentire qualcosa in gola …un pianto soffocato . Qualcosa se ne è andato: la negatività. Un nuovo sentimento entra in noi. Coraggio, perdono, bellezza amore, per cui abbiamo abbiamo creato lo spazio. La negatività si è allontanata  e una nuova luce fa parte della nostra anima. Rifioriamo a nuove speranze.

 

 Rituale del mare:

 

 Alla mattina camminando sul bagnasciuga  respiriamo l’ aria salata, sentiamo sulla nostra pelle il potere purificatore del sale…pensiamo a un desiderio, scriviamolo sulla sabbia e affidiamolo al vento caldo del sud. Entriamo nell’ acqua dolcemente e pensiamo a Venere nata da quella stessa spuma. Sentiamo l ‘ acqua modellare il nostro corpo portare via ogni impurità e purificarci…come un abile scultore il mare ci regala nuove forme. Più bello e scolpito è il nostro corpo e purificata la nostra aura. Se poi siamo donne faremo un omaggio a Venere portando un ciondolo o degli orecchini in argento raffiguranti un ippocampo.

 

 Rituale della campagna:

 

La campagna è il trionfo di erbe e fiori… approfittiamone per coglierle, osservare e carpirne i segreti. Ascoltiamo il cri cri del grillo. Poniamo attenzione ai segni della natura. Una libellula indica un messaggio, una coccinella porta la fortuna. La sera ammiriamo le lucciole.

Assaggiamo i frutti della terra visualizzando l’ energia pura della natura al massimo potere. Quell’ energia entra in Noi…ci fortifica e purifica. Facciamo opere creative intrecciando ghirlande, scale delle streghe e oggetti per la nostra casa e il nostro altare, facciamo doni al piccolo popolo e RESPIRIAMO.

Respiriamo la forza dei venti caldi, il profumo dei campi e fermiamoci a ammirare gli animali da cortile. Mandiamo a tutti gli animali la nostra energia perchè non abbiano più a soffrire, perchè siano rispettati. Vestiamoci dei colori dell’ estate e usiamo un profumo fruttato. Creiamo bijoux o oggettini per la nostra bellezza.

 

 

 

Rituale in una città d’arte :

 


Se la nostra meta turistica è una città ricca di monumenti ci ritroveremo a girare tra secoli di storia e misteri. Ne potremo approfittare per conoscere se nella zona le  opere d’ arte che ci accingiamo a  visitare hanno un legame magico. Pongo un semplice esempio : dalle mie parti è presente la Rocca di Angera, un castello che si affaccia sul lago maggiore  visitato da turisti di tutto il mondo. Ma non tutti sanno che la sua roccia nasconde un passaggio tra il nostro mondo e un altra dimensione che si apre ogni 100 anni. La chiamano la grotta delle fate, (non è visitabile) e sarebbe stata al centro di strane apparizioni. Così , sempre nella mia zona è possibile visitare un area sulla collina del Monsorino ove sono presenti i resti di una necropoli celtica. Inoltre tutta la zona è piena di antichi cimeli esposti in musei. Il visitare determinati luoghi comporta però di entrare in contatto con energie sia negative che positive consiglio quindi di preparare alla luce della luna piena una specie di saponetta purificatrice.  Si mescola al sale alcune erbe in sintonia con noi a scelta tra rosmarino, salvia , lavanda e timo, si possono miscelare tutte. Si espone sale ed erbe ai raggi della luna piena e le si introducono  in un sacchettino bianco in stoffa naturale (cotone, lino): lo si userà sul proprio corpo come una saponetta alla sera ,al momento della doccia. Inoltre si potrà usare qualche goccia di olio essenziale di lavanda sui polsi: creerà una barriera difensiva da insetti e negatività. Se alla sera avete in programma una notte di passione sostituite la lavanda con qualcosa di più esotico. La lavanda è simbolo dell’ amore puro e spegne un pò gli ardori.

 

 

Rituali a casa :

 

Per chi non parte, chi rimane in città al contrario di ciò che si pensa, a ha disposizione molto per i suoi rituali. Durante le gite o le passeggiate avrà modo di raccogliere oggetti per il suo altare. Potrà disporre in casa fiori e profumi. Creare piatti nuovi in sintonia con la stagione. Lasciarsi inondare dalla luce della luna semplicemente affacciandosi al proprio balcone…offrire alla luna una preghiera…coccolarsi con bagni di bellezza nella propria vasca. Lavarsi con un bagnoschiuma in cui si avrà sciolto 7 gocce di miele per aumentare il fascino (luna crescente) o usare i sacchettini di sale per purificarsi  (luna calante). Meditare sotto un albero nel parco. Adattare, se vuole ,i rituali di cui sopra alle esigenze del proprio appartamento. Il rituale dell’ acqua è  fattibile nella propria doccia o vasca..l’ incenso per purificarci lo possiamo preparare e usare all’ interno delle nostre mura. Tutto possiamo fare.. dipende dalla magia che c’è in noi….

Una raccomandazione utile a tutti e valida sempre: i rituali più potenti avvengono nella nostra mente. Se c’ è pericolo di incendi mai usare candele o incensi. Un buon profumo si ottiene anche dagli oli essenziali posti su cotone e la candela si può visualizzare. Forse non sarà visibile sul piano materiale, ma darà i suoi effetti sul piano astrale e poichè tutto è doppio non mancherà il suo agire. La natura, le Divinità non badano troppo alle formule standard ma all’ integrità di alcune regole. Essi non chiedono perfezione assoluta, nessuno vieta di personalizzare un rituale. Essi chiedono di agire con giustizia. Al di là del concetto del bene e del male, Essi sono portati all’ equilibrio. E certamente non è armonia credere che una candela o un incenso che rischiano di creare danni, facciano il rituale. L’ energia parte dalla nostra mente, non da un oggetto, che tra l’ altro se non è infuso di potere non serve a nulla. Dico questo perchè ne ho viste troppe di persone che reputandosi Streghe rimangono legate a schemi rigidi atti a creare disagi. Il vero incanto arricchisce, non deturpa l’ aura con gesti incoerenti. 

Strega Fata Degli Incanti- B. C.

Comments are closed.