Crea sito
Feb 29, 2016

Posted by in Antichi Racconti, Pensieri Di Una Strega, Ruota Dell' Anno, Vita da Strega | Commenti disabilitati su Salem- 1° marzo

Salem- 1° marzo

salem3Salem Village era una comunità rurale, sita nel Massachusetts, distaccata (quella che oggi si potrebbe definire una frazione) da Salem Town (più o meno l’ attuale Danvers). Gli abitanti erano emigranti di generazione precedente, provenienti dall’ Inghilterra. Di stampo puritano, con una vita più di privazioni che di gioie, dove il sorriso era quasi inesistente. Un’ esistenza senza colore, improntata a una visione della religiosità rigida. Da alcuni scritti dell’ epoca si può dedurre il pensiero corrente del tempo. Gli abitanti di questi territori che vennero definiti “Nuova Inghilterra” si sentivano paladini di una missione: salvare le Terre dal Demonio.
Il concetto fondamentale era che Dio era buono, giusto , perfetto mentre il Diavolo, l’ essere crudele come descritto dalla Bibbia e loro gli eletti a combattere il male.

salem2

Tutto girava attorno a questa visione, secondo cui il peccato era istigato dal Demonio che tormentava le persone per allontanarle da Dio. Con questo concetto ritenevano giusta la colonizzazione delle Nuove Terre. Colonizzazione che aveva tolto agli indigeni del luogo i loro territori, abitudini, ponendoli nella condizione di compiere brigantaggio per sopravvivere e ribellarsi. Gli anni prima dei processi avevano visto molte difficoltà per le comunità della zona.. le locuste avevano razziato molto dei raccolti e la vicina Boston distrutta da un incendio di vaste proporzioni. Anni in cui le privazioni erano appesantite da sacrifici morali. Lo scopo era quello di porre fine, attraverso penitenze e digiuni, a questa serie di disgrazie volute dal diavolo.
Così ogni fatto, coincidenza, atto, erano una conseguenza di questa lotta tra il bene e il male.
Di questo clima così austero ne risentivano di più i giovani, i quali avevano una serie di desideri, sentimenti, aspettative ed energie tipiche dei giovani di tutti i luoghi e tempi. Il soffocare gli istinti naturali non è cosa certo salutare, e ogni piccola mancanza veniva notata, additata, condannata.
In questo ambiente così tetro si svolge uno dei fatti più crudeli che avrebbe segnato per sempre la storia.
Nel 1691, dopo che gli autorevoli capi della comunità ebbero ad andarsene per lotte interne in riguardo alla bramosia per cui miravano a dirigere la comunità, ebbe ad arrivare il Reverendo Samuel Parris, con moglie, figlie e schiavi. Era stato infatti per anni a occuparsi di piantagioni da zucchero che aveva avuto in eredità dal padre alle Barbados, e ora la schiava Tituba era con lui e la famiglia. La schiava aveva dimistichezza con le arti magiche, tipiche della sua terra, e sembra ne abbia parlato alle due figlie del pastore.
In effetti Tituba era l’ unico sfogo per queste due ragazzine, che non avevano modo ne di giocare ne di di scherzare.. e il cui unico passatempo era leggere Sacre Scritture e cucire.
Tituba racconta di paesi lontani e magie e compie per loro una divinazione.
La notizia si sparse e altre ragazze vollero ricorrere a metodi per conoscere il futuro.salem
Qualcosa di nuovo era entrata nella vita del Villaggio, ma anche di peccaminoso, punibile con le fiamme eterne dell’ inferno.. da qui le crisi isteriche, i malanni, i sospetti di possessioni e le condanne. prese da isteria collettiva le accusatrici e gli accusati aumentarono e iniziò così la caccia alle streghe. Già precedentemente c’ erano state condanne per stregoneria, ma questi episodi innescarono la scintilla alla grande caccia.

Strega Fata Degli Incanti – B.C. ©

Comments are closed.